ULTIME NOTIZIE DA CONFAGRICOLTURA
22.11.2019   L'importanza degli insetti impollinatori: la Federazione Apicoltori Italiani a Bruxelles per un seminario al Parlamento europeo    22.11.2019   Le clementine di Confagricoltura Donna contro la violenza di genere    22.11.2019   Più di 200 milioni di euro per la promozione dei prodotti agroalimentari europei    22.11.2019   L’impegno europeo per l’agricoltura sociale    22.11.2019   Il Parlamento europeo chiede misure volte a far fronte all'impatto sull'agricoltura europea dei nuovi dazi imposti dagli USA sui prodotti agroalimentari dell’UE    22.11.2019   Parlamento europeo: agenda sessione Plenaria, Strasburgo 25-28 novembre    21.11.2019   Confagricoltura al Mipaaf: per gli spandimenti degli effluenti serve flessibilità    21.11.2019   Seminario in Confagricoltura su “Nuova Sabatini” e “Garanzia diretta” ISMEA    21.11.2019   Agricoltura. Quali ulivi resistenti alla Xylella verranno reimpiantati in Salento. Il servizio del TG2 in occasione della presentazione del film "AmalaTerra" a Palazzo della Valle    21.11.2019   Confagricoltura Campania: ”La politica regionale scommetta sull’innovazione”    21.11.2019   Approvate le modifiche al disciplinare della IGP “Vigneti delle Dolomiti / Weinberg Dolomiten”    21.11.2019   Approvate le modifiche al disciplinare IGP “Valle d’Itria”    21.11.2019   Approvate le modifiche al disciplinare della IGP “Vallagarina”    21.11.2019   Approvata la modifica al disciplinare della DOP “Roma”    21.11.2019   Pubblicazione di una domanda di registrazione per la denominazione STG “Amatriciana tradizionale”    21.11.2019   Pubblicazione di una domanda di approvazione di una modifica non minore del disciplinare di produzione della DOP “Cinta Senese”    21.11.2019   Decisione di esecuzione (UE) 2019/1931 della Commissione che modifica l'allegato della decisione di esecuzione 2014/709/UE recante misure di protezione contro la peste suina africana in taluni Stati membri    21.11.2019   Indagine Eurobarometro: la maggioranza dei cittadini dell’UE ha una percezione positiva del commercio internazionale    21.11.2019   Il Parlamento voterà la nuova Commissione europea il 27 novembre    21.11.2019   Pacchetto fiscale d’autunno: la Commissione adotta i pareri sui documenti programmatici di bilancio della zona euro   
03.04.2019
Il tema della siccità, dell'acqua e della irrigazione - Lettera aperta di Renzo Nolli all'assessore Rolfi

Caro Assessore Rolfi,

E’ giusto passato un mese da quando sei venuto a trovarci a Cremona in occasione del convegno che la Libera aveva organizzato sul tema della siccità, dell’acqua e della irrigazione. Eri venuto insieme a Diego Terruzzi, dirigente dell’assessorato al territorio di Regione Lombardia.

Avevamo organizzato quel convegno con una certa preoccupazione per l’andamento stagionale racchiusa un titolo emblematico: “Prepariamo la campagna irrigua 2109”. Purtroppo stiamo stati buoni profeti nel prevedere le difficoltà in cui l’agricoltura sarebbe incappata con il permanere della mancanza di precipitazioni. Così come tu sei stato altrettanto previdente nell’annunciarci proprio in quella occasione, era il primo marzo, di avere già disposto la costituzione di un “tavolo” di regia per l’emergenza idrica. Tavolo che si riunirà domani, lunedì primo aprile.

Non so esattamente chi prenderà parte a quest’incontro oltre alle Organizzazioni agricole e ai Consorzi di Bonifica e irrigazione di livello regionale. Penso comunque che vi saranno rappresentati molti altri “portatori di interesse”, come si dice oggi, e i tuoi colleghi degli altri assessorati interessati al tema.

Di certo sarà un tavolo molto partecipato e penso anche piuttosto agguerrito visti precedenti e la posta in palio.

Oggi, la mancanza di precipitazioni sta mettendo a rischio le semine del mais, della medica, i trapianti del pomodoro, e lo sviluppo di cereali ed erbai autunno vernini, salvo fare ricorso ad un anticipo considerevole della irrigazione; ma occorre acqua e programmarne l’uso. Gli agricoltori della pianura lombarda sono gli ultimi, in termini geografici, per l’accesso alle derivazioni di acqua, ma sono i primi per quanto riguarda la sua importanza nell’utilizzo, non solo in termini produttivi, ma anche in termini ambientali. Cose che anche tu, insieme ai tuoi funzionari anche di altri assessorati, conoscete molto bene. Bisogna riuscire a farne partecipi anche i tuoi altri colleghi e le altre categorie produttive, per le quali una parziale rinuncia all’uso dell’acqua si può tradurre al massimo in un minor profitto. Per noi no, per noi sarebbe la perdita totale. Già oggi importiamo circa il 50% del fabbisogno maidicolo, non vorremmo aggravare questo bilancio, con il rischio anche di mettere in crisi la zootecnia.

Con questa breve nota, che peraltro voglio rendere pubblica per rafforzarne i contenuti e per consentire a te di poterla portare a maggior suffragio dell’interesse della nostra categoria, volevo semplicemente ribadire gli elementi conclusivi cui eravamo giunti nel convegno del primo marzo scorso. E cioè che l’agricoltura storicamente ha sempre avuto la precedenza sugli altri usi produttivi, principio sancito non solo per tradizione ma anche per atti legali.

Certo del tuo massimo impegno per ribadire i concetti sopra esposti lunedì prossimo ti rivolgo il più vivo ringraziamento a nome degli agricoltori e allevatori cremonesi.

Renzo Nolli


  Archivio news
Links
LINKS
Libera Associazione Agricoltori Cremonesi - Piazza del Comune, 9 - 26100 Cremona - P.IVA 80000250193
Privacy Policy    |    Cookie Policy    |    Credits