ULTIME NOTIZIE DA CONFAGRICOLTURA
10.6.2020   Giansanti a 'Fuori dal coro' interviene sulla sanatoria migranti irregolari    10.6.2020   Strategia “Farm to Fork”: presentazione in COMAGRI da parte della Commissione europea.    10.6.2020   Frutta italiana, Confagricoltura: Parte la campagna promozionale, ma il maltempo rovina la festa    10.6.2020   Confagricoltura a fianco delle imprese con nuovi programmi di formazione a distanza    10.6.2020   Fase 3, Confagricoltura: Priorità chiare e tempi certi per la ripresa economica    09.6.2020   L’intervento del Presidente Giansanti a Buongiorno in Blu sul Patto per l'Export e sul piano Colao    09.6.2020   Bando europeo di promozione dei prodotti agricoli    09.6.2020   Agrinsieme: “Florovivaismo, comparto sta lentamente tornando alla normalità, ma restano molti nodi da sciogliere: le proposte del coordinamento”    08.6.2020   Manodopera italiana anche in Emilia Romagna: le telecamere del TG2 nell'azienda Salvi    08.6.2020   Biodiversità nei terreni agricoli: il contributo della PAC non ne ha arrestato il declino.    08.6.2020   Pubblicato il regolamento delegato (UE) 2020/743 della Commissione, del 30 marzo 2020, che modifica il regolamento delegato (UE) 2017/891 per quanto riguarda il calcolo del valore della produzione commercializzata delle organizzazioni di produttori nel se    08.6.2020   Pubblicato il regolamento (UE) 2020/741 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 25 maggio 2020, recante prescrizioni minime per il riutilizzo dell’acqua    08.6.2020   Commercio internazionale: “Rilancio economico a rischio se torna tensione UE-USA”    08.6.2020   Patto per l’export: “Iniziativa utile anche per il rilancio dell’agroalimentare italiano”    05.6.2020   Ambiente, Confagricoltura: Agricoltori garanti della biodiversità    04.6.2020   Huffpost intervista i 'nuovi' lavoratori italiani nei campi    04.6.2020   Mais: Al via l'applicazione delle premialità previste dall'Accordo Quadro e dal sostegno ministeriale per gli agricoltori italiani    03.6.2020   Repubblica.it - Video - Dal tessile all'agricoltura: la storia di Massimiliano Cassina    03.6.2020   AGRI-Linea intervista Leonardo Granata (Agriturist) sulla riapertura degli agriturismi    03.6.2020   Andamento delle esportazioni dei principali prodotti agricoli e dell’industria alimentare dell’Italia verso i Paesi UE nel primo trimestre 2020   
29.05.2019
E' morto Giancarlo Lanari per anni presidente dell'Anafi

Si sono svolti ieri a Roma i funerali di Giancarlo Lanari, scomparso all’età di 85 anni dopo una lunga malattia che lo aveva costretto ad una vita non certo adatta alla sua indole. Giancarlo Lanari, allevatore e personaggio eclettico di grande cultura umanistica, nonostante una laurea in ingegneria, e levatura morale ha pubblicato volumi storici, culturali, di alimentazione e satirici.

A Cremona l’ing. Lanari ha passato lunghi anni come presidente di Anafi, l’associazione deputata alla selezione della vacca Frisona, ruolo in cui subentrò ad Augusto Pizzamiglio il quale a sua volta succedette a Ferruccio Gosi. Insieme ad un nucleo di allevatori appassionati e di alcuni efficienti e capaci collaboratori Giancarlo Lanari ha saputo proseguire con passione, intelligenza e lungimiranza, il lavoro dei suoi predecessori portando a livelli inimmaginabili, fino a pochi anni prima, il livello della Frisona Italiana.

Non solo, grazie alla collaborazione con gli Enti e gli allevatori locali, ma senza dimenticare i rapporti con il Ministero dell’Agricoltura e quelli con Aia, riuscì a valorizzare anche le strutture della Associazione Nazionale Allevatori della vacca Frisona Italiana.

Risalgono infatti al periodo della sua presidenza la creazione di un moderno sistema informatico, l’introduzione di nuovi e moderni sistemi per la valutazione genetica dei tori frisoni, l’apertura di un ufficio studi, la realizzazione della attuale sede al Migliaro e la grande ascesa della Frisona Italiana nel panorama zootecnico mondiale. Anche grazie a quei successi la Fiera di Cremona in perfetta sintonia riuscì ad affermarsi nel panorama fieristico internazionale.

Tra i successi dell’ing. Lanari anche l’avvio di importanti progetti di cooperazione internazionale nel bacino del mediterraneo per la collocazione di vacche e materiale genetico frisone in alcuni paesi come la Turchia, Egitto, Libia, Marocco e Tunisia. Progetti che terminarono con la fine del suo mandato.

Ma tanti altri sono stati i successi di Lanari come presidente degli allevatori di frisona italiani come la realizzazione di congressi specifici. Di fatto con la sua attività basata a Cremona ma proiettata nel mondo, anche attraverso la Fiera di Cremona, Lanari, a tutti gli effetti può essere considerato cremonese di elezione.

Lanari ha lasciato a Cremona un grande e indelebile ricordo: negli allevatori, nel personale Anafi ma anche nella genetica della Frisona (i.b.)


  Archivio news
Links
LINKS
Libera Associazione Agricoltori Cremonesi - Piazza del Comune, 9 - 26100 Cremona - P.IVA 80000250193
Privacy Policy    |    Cookie Policy    |    Credits