ULTIME NOTIZIE DA CONFAGRICOLTURA
21.9.2019   Lavoro, Giansanti alle Giornate CGIL a Lecce: Un patto per favorire l'occupazione e la competitività delle imprese    20.9.2019   Confagricoltura Donna Emilia Romagna alla 'Race for the cure' Bologna dal 20 al 22 settembre, con stand e laboratori per bambini    20.9.2019   Farm-Inn, focus sugli allevamenti nel secondo anno del progetto di ricerca sulla filiera latte    20.9.2019   Il Parlamento europeo ha approvato 277 milioni di euro in aiuti per l’Italia per far fronte agli eventi metereologici estremi del 2018    20.9.2019   ComEnvi: pubblicato uno studio sulle sfide attuali e future riguardanti la sanità pubblica europea    20.9.2019   ComAgri: progetto di ordine del giorno della riunione del 25 settembre    20.9.2019   Il Parlamento europeo dà il via libera a Christine Lagarde nuova presidente BCE    20.9.2019   Incontro del Presidente Sassoli con l'on. Paolo Gentiloni    20.9.2019   Dazi, Giansanti: il Ceta è un buon accordo. Lo confermano i dati diffusi oggi dalla Commissione europea    19.9.2019   Il presidente di Confagricoltura Lombardia interviene al 'Dairy Summit 2019', l'appuntamento di riferimento per la filiera lattiero-casearia    19.9.2019   Bozza del calendario provvisorio delle "audizioni" dei Commissari designati    19.9.2019   Tavolo xylella, Confagricoltura: "Velocità, efficacia ed efficienza nella gestione delle risorse"    19.9.2019   Dl clima, Giansanti: bene l'estensione del bonus verde. Sui carburanti agricoli attenzione a non penalizzare il settore    18.9.2019   Il componente di Giunta Rossi alla Fiera del Levante al convegno “Aspettative di Confagricoltura dal mercato ungherese”, nell’ambito del “Focus Ungheria”    18.9.2019   Plenaria PE del 16 settembre – Comunicazione della Commissione UE sullo stato delle foreste dell'UE    18.9.2019   Dal 30 settembre all’8 ottobre le audizioni del Parlamento europeo con i nuovi Commissari UE    18.9.2019   Xylella: Confagricoltura chiede di attivare quanto prima le risorse stanziate con il decreto emergenze. In gioco il futuro di metà dell'olivicoltura pugliese    18.9.2019   Le eccellenze di Confagricoltura in mostra ad Osaka per i campionati mondiali di rugby    17.9.2019   Agriturist (Confagricoltura): Augusto Congionti è il nuovo presidente dell'associazione    17.9.2019   Bergami, presidente FNP frutta di Confagricoltura: “Occorre programmare, sbagliato lavorare in emergenza”   
Nitrati, il nuovo piano d'azione di Regione Lombardia

Regione Lombardia sta lavorando alla formulazione del nuovo Piano di azione nitrati per il periodo 2020-2023. La Regione con il Piano promuove l’utilizzo di nutrienti idonei all’utilizzo agronomico prodotti coerentemente con i principi dell’economia circolare e della valorizzazione efficiente delle risorse vi è da dire che l’argomento è particolarmente sentito dagli allevatori lombardi in quanto detta le condizioni ed i tempi di utilizzo agronomico dei reflui prodotti in azienda. Il programma di azione regionale viene sviluppato in funzione della direttiva nitrati della Unione europea con lo scopo di proteggere le acque dall’inquinamento da nitrati. Dell’edizione 2020 – 2023 del piano è stata emanata una prima edizione a cui ha già fornito il proprio contributo Confagricoltura Lombardia insieme alle proprie sedi territoriali, tra cui spicca quello della Libera, visto che le limitazioni soprattutto nel periodo invernale sono spesso risultate problematiche. Tra le migliorie ottenute va segnalata senz’altro quella relativa alla parziale apertura nel periodo invernale dello spandimento a “bollettino meteo”.

Il programma di azione lombardo, prima di divenire operativo, dovrà ottenere l’avallo sia del Ministero dell’ambiente che dell’Unione europea, introduce qualche ulteriore miglioria che però non riguarda le questioni sostanziali come la definizione delle aree vulnerabili e la quantità totale di azoto distribuibile sui campi per unità di superficie.

Il periodo di divieto invernale consecutivo viene abbassato a soli 30 giorni: dal 15 dicembre al 15 gennaio; per gli altri 60 giorni previsti dal decreto ministeriale, la distribuzione verrà regolamentata col bollettino meteo sfruttando i periodi piovosi, intesi come divieto, tra il primo novembre ed il 28 febbraio.

In caso di interramento immediato è stato tolto il rispetto della distanza minima di 20 metri dalle case isolate. Per interramento immediato si intende l’utilizzo di iniettori con solco aperto o chiuso o l’azione consecutiva di distribuzione del refluo e contemporaneamente di un attrezzo che interra.

Per tutti gli altri casi l’interramento dovrà avvenire nell’arco delle 12 ore (anziché 24 come è oggi). In questo caso l’interramento deve essere completato nell’arco di dodici ore dall’inizio delle operazioni.

Per quanto riguarda le convenzioni tra agricoltori viene introdotta la figura dell’intermediario, colui cioè che acquisisce il refluo da allevamenti e poi provvede alla loro ripartizione in altre aziende sia per la distribuzione sui terreni che per l’utilizzo in impianti di biogas.

Elemento importante sarà la limitazione delle convenzioni per terreni distanti oltre i 40 km in linea d’aria In questi casi, infatti, verrà previsto l’obbligo dell’uso del GPS per monitorare i trasporti.

Infine si segnale che l’aggiornamento del Pua in caso di nuove convenzioni deve essere redatto entro 60 giorni dalla stipula e non più in soli 10 giorni come da norma attuale.

Ultimo aspetto riguarda le aziende che aderiranno alla deroga UE. E’ allo studio una proposta per modulare la quantità di azoto zootecnico distribuibile in funzione delle tecniche di gestione del refluo che verranno utilizzate. Maggiori saranno gli interventi che le aziende adotteranno per ridurre l’impatto ambientale, maggiore sarà la quantità di azoto che potrà distribuire, sempre nel rispetto degli assorbimenti colturali e con un limite massimo di 340 kg di azoto per ettaro. E’ una proposta che tende correttamente a premiare le aziende più virtuose dal punto di vista ambientale.

Links
LINKS
Libera Associazione Agricoltori Cremonesi - Piazza del Comune, 9 - 26100 Cremona - P.IVA 80000250193
Privacy Policy    |    Cookie Policy    |    Credits