ULTIME NOTIZIE DA CONFAGRICOLTURA
22.11.2019   L'importanza degli insetti impollinatori: la Federazione Apicoltori Italiani a Bruxelles per un seminario al Parlamento europeo    22.11.2019   Le clementine di Confagricoltura Donna contro la violenza di genere    22.11.2019   Più di 200 milioni di euro per la promozione dei prodotti agroalimentari europei    22.11.2019   L’impegno europeo per l’agricoltura sociale    22.11.2019   Il Parlamento europeo chiede misure volte a far fronte all'impatto sull'agricoltura europea dei nuovi dazi imposti dagli USA sui prodotti agroalimentari dell’UE    22.11.2019   Parlamento europeo: agenda sessione Plenaria, Strasburgo 25-28 novembre    21.11.2019   Confagricoltura al Mipaaf: per gli spandimenti degli effluenti serve flessibilità    21.11.2019   Seminario in Confagricoltura su “Nuova Sabatini” e “Garanzia diretta” ISMEA    21.11.2019   Agricoltura. Quali ulivi resistenti alla Xylella verranno reimpiantati in Salento. Il servizio del TG2 in occasione della presentazione del film "AmalaTerra" a Palazzo della Valle    21.11.2019   Confagricoltura Campania: ”La politica regionale scommetta sull’innovazione”    21.11.2019   Approvate le modifiche al disciplinare della IGP “Vigneti delle Dolomiti / Weinberg Dolomiten”    21.11.2019   Approvate le modifiche al disciplinare IGP “Valle d’Itria”    21.11.2019   Approvate le modifiche al disciplinare della IGP “Vallagarina”    21.11.2019   Approvata la modifica al disciplinare della DOP “Roma”    21.11.2019   Pubblicazione di una domanda di registrazione per la denominazione STG “Amatriciana tradizionale”    21.11.2019   Pubblicazione di una domanda di approvazione di una modifica non minore del disciplinare di produzione della DOP “Cinta Senese”    21.11.2019   Decisione di esecuzione (UE) 2019/1931 della Commissione che modifica l'allegato della decisione di esecuzione 2014/709/UE recante misure di protezione contro la peste suina africana in taluni Stati membri    21.11.2019   Indagine Eurobarometro: la maggioranza dei cittadini dell’UE ha una percezione positiva del commercio internazionale    21.11.2019   Il Parlamento voterà la nuova Commissione europea il 27 novembre    21.11.2019   Pacchetto fiscale d’autunno: la Commissione adotta i pareri sui documenti programmatici di bilancio della zona euro   
Prezzo del latte: rigettata la proposta di Italatte

Sulla controversa questione del prezzo del latte alla stalla tra Italatte e allevatori conferenti, la Libera ha rotto gli indugi. Il presidente Riccardo Crotti ha infatti inviato le lettere in nome e per conto di 28 allevatori soci e conferenti ad Italatte che hanno deciso di non accettare la decurtazione di prezzo che la stessa Italatte voleva applicare alle forniture del latte nei mesi di aprile e maggio. Nella lettera Crotti informa che la decurtazione praticata unilateralmente da Italatte deve essere intesa come acconto ed invita lo stesso gruppo alla emissione del documento fiscale a saldo, nel pieno rispetto dei valori economici forniti dall’indicizzazione indicata nel contratto sottoscritto tra le parti e con scadenza a fine 2019. “La decisione è stata presa, informa Crotti, dopo che lo scorso 20 giugno Regione Lombardia, aveva convocato un tavolo tecnico alla presenza del direttore dell’Osservatorio Latte di Cremona, Daniele Rama, che aveva illustrato il meccanismo di alcuni indici latte. In quel contesto era presente per Cremona e la Libera, Artemio Fusar Poli, il nostro consigliere con delega alla trattativa latte. In seguito è stata convocata una sezione latte della nostra associazione a livello provinciale. Tirando le somme dei due incontri non sono state riscontrate le condizioni effettive per una diminuzione delle quotazioni del latte alla stalla. Anzi, i riscontri sono stati tutti positivi. In questo momento il latte viene cercato e anche a livello internazionale le sue valutazioni sono buone, così come quelle dei principali indicatori economici del mercato lattiero caseario. Inoltre l’andamento climatico stagionale con la grande ondata di caldo degli ultimi giorni ha già comportato una diminuzione delle produzioni. Tutto ciò sommato e sentito il parere degli allevatori diretti interessati ci ha spinto ad assumere la decisone di rigettare la proposta Italatte”. Da segnalare che in precedenza anche la Op MondoLatte, che tra i suoi soci annovera diversi conferenti ad Italatte, aveva rigettato la proposta unilaterale di Italatte. Ora resta da vedere come si comporterà questa, se rispetterà il contratto oppure no. E se si, lo farà solo per gli allevatori che sono opposti alla sua proposta unilaterale?

Links
LINKS
Libera Associazione Agricoltori Cremonesi - Piazza del Comune, 9 - 26100 Cremona - P.IVA 80000250193
Privacy Policy    |    Cookie Policy    |    Credits