ULTIME NOTIZIE DA CONFAGRICOLTURA
21.9.2019   Lavoro, Giansanti alle Giornate CGIL a Lecce: Un patto per favorire l'occupazione e la competitività delle imprese    20.9.2019   Confagricoltura Donna Emilia Romagna alla 'Race for the cure' Bologna dal 20 al 22 settembre, con stand e laboratori per bambini    20.9.2019   Farm-Inn, focus sugli allevamenti nel secondo anno del progetto di ricerca sulla filiera latte    20.9.2019   Il Parlamento europeo ha approvato 277 milioni di euro in aiuti per l’Italia per far fronte agli eventi metereologici estremi del 2018    20.9.2019   ComEnvi: pubblicato uno studio sulle sfide attuali e future riguardanti la sanità pubblica europea    20.9.2019   ComAgri: progetto di ordine del giorno della riunione del 25 settembre    20.9.2019   Il Parlamento europeo dà il via libera a Christine Lagarde nuova presidente BCE    20.9.2019   Incontro del Presidente Sassoli con l'on. Paolo Gentiloni    20.9.2019   Dazi, Giansanti: il Ceta è un buon accordo. Lo confermano i dati diffusi oggi dalla Commissione europea    19.9.2019   Il presidente di Confagricoltura Lombardia interviene al 'Dairy Summit 2019', l'appuntamento di riferimento per la filiera lattiero-casearia    19.9.2019   Bozza del calendario provvisorio delle "audizioni" dei Commissari designati    19.9.2019   Tavolo xylella, Confagricoltura: "Velocità, efficacia ed efficienza nella gestione delle risorse"    19.9.2019   Dl clima, Giansanti: bene l'estensione del bonus verde. Sui carburanti agricoli attenzione a non penalizzare il settore    18.9.2019   Il componente di Giunta Rossi alla Fiera del Levante al convegno “Aspettative di Confagricoltura dal mercato ungherese”, nell’ambito del “Focus Ungheria”    18.9.2019   Plenaria PE del 16 settembre – Comunicazione della Commissione UE sullo stato delle foreste dell'UE    18.9.2019   Dal 30 settembre all’8 ottobre le audizioni del Parlamento europeo con i nuovi Commissari UE    18.9.2019   Xylella: Confagricoltura chiede di attivare quanto prima le risorse stanziate con il decreto emergenze. In gioco il futuro di metà dell'olivicoltura pugliese    18.9.2019   Le eccellenze di Confagricoltura in mostra ad Osaka per i campionati mondiali di rugby    17.9.2019   Agriturist (Confagricoltura): Augusto Congionti è il nuovo presidente dell'associazione    17.9.2019   Bergami, presidente FNP frutta di Confagricoltura: “Occorre programmare, sbagliato lavorare in emergenza”   
Prossima Pac, le proposte dei maiscoltori europei

Pienamente consapevoli che l'agricoltura europea è al centro del progresso socio economico in atto, i produttori europei hanno preso coscienza delle aspettative della società e sono totalmente impegnati a perseguire i progressi chiesti dai cittadini europei. Per questo nel corso dell’assemblea di Bruxelles la Confederazione dei produttori europei, oltre a denunciare lo stato di grave crisi della maiscoltura europea, ha anche formulato proposte concrete per risolvere il problema. In due direzioni: la prossima Pac e le nuove tecnologie.

Sulla PAC i maiscoltori europei ritengono che debba essere più proattiva rispetto alla situazione attuale. La CEPM ha presentato quattro proposte in tal senso:
- Inquadrare la sussidiarietà per i pagamenti diretti destinando almeno il 60% del primo pilastro al
pagamento di base;
- Limitare la condizionalità ai requisiti attuali e rendere ammissibile qualsiasi pratica alternativa alla rotazione che contribuisca efficacemente alla qualità del suolo;
- Ridurre i possibili trasferimenti dal primo al secondo pilastro al 15%;
- Dedicare il 30% del secondo pilastro alla gestione del rischio per garantire la competitività e la resilienza delle aziende agricole.


Sulle nuove tecnologie. Per lo sviluppo di una agricoltura sostenibile è stata lanciata una nuova piattaforma “Progress” sviluppata insieme a CIBE (coltivatori europei di barbabietole) e CEFS (coltivatori europei di zucchero) al fine di sensibilizzare le autorità europee sull’importanza strategica dell'accesso alle tecnologie moderne, come i trattamenti delle sementi, o come le nuove tecnologie genetiche; perché: "Oltre al principio di precauzione, il principio di innovazione deve anche avere senso perché il futuro dell'agricoltura europea dipende da esso. Le innovazioni di ieri e di oggi sono necessarie per sviluppare quelle di domani".

Links
LINKS
Libera Associazione Agricoltori Cremonesi - Piazza del Comune, 9 - 26100 Cremona - P.IVA 80000250193
Privacy Policy    |    Cookie Policy    |    Credits