ULTIME NOTIZIE DA CONFAGRICOLTURA
21.1.2020   SaveTheDate - "Identità e futuro" - Venerdì 31 gennaio / sabato 1 febbraio 2020 - Villa Blanc, ROMA    21.1.2020   VineScout, un progetto europeo per il monitoraggio del vigneto    21.1.2020   Green economy: Confagricoltura aderisce al Manifesto di Assisi    20.1.2020   Confagricoltura incontra il ministro indonesiano    20.1.2020   Agroalimentare, infrastrutture ok al nord ma divario paesi Ue. Fatto il punto a Bologna dall’action tank di Agrinsieme    20.1.2020   Pubblicazione della comunicazione di approvazione di una modifica ordinaria: DOP “Romagna” (settore vitivinicolo)    17.1.2020   Dazi USA, Confagricoltura: Ultimi dati su accordo Ceta dimostrano che va perseguita la strada dei negoziati bilaterali    16.1.2020   Intesa USA-Cina penalizza la Ue. Intervista di Giansanti sul Corriere della Sera    16.1.2020   Giansanti a Varese al convegno nazionale AICG sui Centri di Giardinaggio    16.1.2020   "Radio anch'io" intervista Giansanti sui dazi USA-Cina    16.1.2020   Intesa USA-Cina, il servizio del TG1 con l'intervento di Giansanti    16.1.2020   Fieragricola 2020: riflettori su economia circolare e internazionalizzazione    16.1.2020   Il Parlamento europeo chiede obiettivi vincolanti a livello UE e globale per preservare la biodiversità    16.1.2020   Gli Stati Membri sono d’accordo con la Commissione: più flessibilità per i programmi di promozione nel settore del vino    16.1.2020   Le Indicazioni Geografiche Protette di cibi, vini e bevande alcoliche sono adesso disponibili su un database pubblico    16.1.2020   Dazi USA-Cina: A rischio i prodotti simbolo del made in Italy. Il presidente di Confagricoltura scrive a Conte e Di Maio    15.1.2020   Emergenza fauna selvatica: intervista a Francesco Postorino su Caccia&Tiro    15.1.2020   "Grow!" Il 20 gennaio a Bologna nuovo incontro dell'action tank di Agrinsieme con il ministro Bellanova    15.1.2020   La Commissione Europea non rinnova l’autorizzazione sull’uso di Clorpirifos e Clorpirifos metile    15.1.2020   I commissari Kyriakides e Wojciechowski alla Settimana verde internazionale di Berlino   
Prossima Pac, le proposte dei maiscoltori europei

Pienamente consapevoli che l'agricoltura europea è al centro del progresso socio economico in atto, i produttori europei hanno preso coscienza delle aspettative della società e sono totalmente impegnati a perseguire i progressi chiesti dai cittadini europei. Per questo nel corso dell’assemblea di Bruxelles la Confederazione dei produttori europei, oltre a denunciare lo stato di grave crisi della maiscoltura europea, ha anche formulato proposte concrete per risolvere il problema. In due direzioni: la prossima Pac e le nuove tecnologie.

Sulla PAC i maiscoltori europei ritengono che debba essere più proattiva rispetto alla situazione attuale. La CEPM ha presentato quattro proposte in tal senso:
- Inquadrare la sussidiarietà per i pagamenti diretti destinando almeno il 60% del primo pilastro al
pagamento di base;
- Limitare la condizionalità ai requisiti attuali e rendere ammissibile qualsiasi pratica alternativa alla rotazione che contribuisca efficacemente alla qualità del suolo;
- Ridurre i possibili trasferimenti dal primo al secondo pilastro al 15%;
- Dedicare il 30% del secondo pilastro alla gestione del rischio per garantire la competitività e la resilienza delle aziende agricole.


Sulle nuove tecnologie. Per lo sviluppo di una agricoltura sostenibile è stata lanciata una nuova piattaforma “Progress” sviluppata insieme a CIBE (coltivatori europei di barbabietole) e CEFS (coltivatori europei di zucchero) al fine di sensibilizzare le autorità europee sull’importanza strategica dell'accesso alle tecnologie moderne, come i trattamenti delle sementi, o come le nuove tecnologie genetiche; perché: "Oltre al principio di precauzione, il principio di innovazione deve anche avere senso perché il futuro dell'agricoltura europea dipende da esso. Le innovazioni di ieri e di oggi sono necessarie per sviluppare quelle di domani".

Links
LINKS
Libera Associazione Agricoltori Cremonesi - Piazza del Comune, 9 - 26100 Cremona - P.IVA 80000250193
Privacy Policy    |    Cookie Policy    |    Credits