ULTIME NOTIZIE DA CONFAGRICOLTURA
19.8.2019   L'Ente Produttori Selvaggina lancia un'App per la sorveglianza passiva della Peste suina africana    19.8.2019   Olio di palma: tensioni Europa Indonesia, a rischio export lattiero caseario UE. Confagricoltura: l'Italia punti senza indugi sulle rinnovabili    17.8.2019   Prezzi frutta estiva: intervento di Bergami a Radio24    14.8.2019   Negli agriturismi a Ferragosto c'è il pienone, ma l'abusivismo penalizza il settore    13.8.2019   Alimenti freschi: 1° semestre 2019 segno positivo per la IV gamma    13.8.2019   "Sole 24 ore" su crisi e parti sociali: la parola al presidente Giansanti    12.8.2019   Super stage all'estero di Anga-Confagricoltura: giovani agricoltori e studenti Agraria si formano nelle vigne australiane e nei ranch statunitensi    10.8.2019   Flagello cimice asiatica: intervento di Eugenia Bergamaschi a Radio24    09.8.2019   Giansanti su "Il Sole 24 Ore": coniugare commercio e tutele    09.8.2019   Confagricoltura Donna in prima linea per l’emergenza Xylella    09.8.2019   Grano duro - pasta, Confagricoltura: urgente produrre più frumento in Italia con filiera e corretta informazione    08.8.2019   Export, Confagricoltura: in Cina la carne suinicola italiana    08.8.2019   Cimice asiatica, Confagricoltura: una task force per combatterla    07.8.2019   Confagricoltura: allarme lupi a pochi chilometri dal centro di Roma    07.8.2019   Al via la vendemmia, Confagricoltura: qualità eccellente, produzione in calo    06.8.2019   Sogni una fattoria didattica? Ecco il corso di Confagricoltura. Prima lezione l'11 settembre a Milano    06.8.2019   Francesco Longhi vicepresidente Anga Nord: “Servono nuovi progetti per far crescere la base associativa”    06.8.2019   Dazi, la commissaria UE Malmstrom risponde a Giansanti: "Faremo di tutto per evitare guerra commerciale con gli USA"    06.8.2019   Manovra: Cia, Confagricoltura e Copagri da Salvini per una strategia di crescita chiara e condivisa    05.8.2019   Export, Confagricoltura: operativo l'accordo Italia-Cina sulle carni suine congelate   
Berta, la suinicoltura condizionata da sanità e mercati. L'analisi del comparto all'attenzione della Sezione zootecnica della Libera

“La situazione della suinicoltura oggi è condizionata da due fattori prevalenti: i mercati e la situazione sanitaria che tra l’altro sono tra di loro molto interconnessi con ripercussioni anche sul piano internazionale”. E’ quanto afferma Davide Berta, presidente della Sezione zootecnica della Libera Associazione Agricoltori Cremonesi al termine del consiglio della stessa. “I mercati dei grassi nelle ultime settimane hanno dato qualche segnale di leggera ripresa grazie alla grave crisi sanitaria dovuta ad una epidemia di peste suina africana scoppiata in Cina che le autorità sanitarie locali non sanno come fronteggiare”.

Ciononostante la situazione per i suinicoltori continua ad essere pesante. “E’ così, conferma Berta, che fornisce un quadro sintetico ma efficace sull’andamento dei mercati. Per i grassi le ultime quotazioni della Cun erano sotto l’euro e quaranta centesimo al chilo. Un anno fa la quotazione erano ben oltre l’euro e cinquanta. In un anno abbiamo perso oltre 0,14 euro al chilo che per un suino di 170 kg significano oltre 24 euro in meno. La media delle quotazioni del 2019 è stata di 1,295 euro/kg contro i 1,495 di media del 2018, con una perdita per suino di 34 euro. Dunque situazione non facile, che si estende anche ai suinetti. Per i suinetti di 30 Kg la quotazione attuale è di poco superiore ai 90 euro/capo, in leggera risalita, ma con la media dei prezzi del 2019 a 84 euro/capo contro i 102 euro del 2018”.

Ma a differenza di quanto accade in Italia a livello internazionale vi sono quotazioni ben diverse a confermare come la tensione dei prezzi su alcuni mercati venga influenzata da situazioni locali di carattere appunto sanitario o di politiche restrittive sul piano commerciale come nel caso della Russia. Prosegue Berta: “In Cina si sono superati due euro con punte di 2,212 euro/kg; in Romania siamo sull’euro e cinquanta, in Russia oltre uno e sessanta con quotazioni espresse in peso vivo; in due paesi storicamente grandi produttori di suini come la Germania 1,80 e la Danimarca 1,50 si è arrivati rispettivamente a 1,80 e 1,50 euro al chilo, con quotazioni espresse in peso morto”

Sulla situazione sanitaria, in particolare per la Psa, la preoccupazione a livello europeo è molto alta. Ci sono stati nuovi casi in Bulgaria, Romania e nella Repubblica Ceca e questo ha spinto la commissione europea a cercare soluzioni di emergenza. Relativamente al nostro paese la situazione al momento è buona ma l’attenzione deve essere tenuta al massimo livello. Di questo argomento se n’è parlato in un recente incontro della Federazione nazionale di prodotto suino.

“La FNP di Confagricoltura, informa Berta, ha formulato specifiche richieste al Ministero della Sanità al fine di tutelare l’allevamento nazionale. In sintesi: intensificazione dei controlli sanitari dei prodotti provenienti dai paesi infetti con particolare riferimento a quelli derivati da selvaggina e cinghiali e sulla tracciabilità degli automezzi in entrata da paesi infetti; confinamento degli allevamenti all’aperto (brado o semibrado); regolamentazione più restrittiva degli allevamenti familiari che più facilmente sfuggono ai controlli e alle pratiche di destinazione; prevedere zone cuscinetto in frontiera, soprattutto con la Slovenia, con abbattimento dei cinghiali”.

“Oltre a queste misure, conclude Berta, rimane fondamentale continuare a lavorare sulla biosicurezza negli allevamenti intensivi e professionali che tutelano non solo contro la Psa ma anche contro altre patologie. E a questo fine per cercare di armonizzare i controlli sulla biosicurezza il Ministero della Sanità insieme agli Istituti Zooprofilattici stanno realizzando un’indagine specifica con un questionario in grado di fare emergere il livello di biosicurezza nei nostri allevamenti. Invito gli allevatori a impegnarsi attivamente su questo fronte e a fornire la massima collaborazione.Ne va della sicurezza delle loro aziende ma di quella di tutti gli allevatori”.

Links
LINKS
Libera Associazione Agricoltori Cremonesi - Piazza del Comune, 9 - 26100 Cremona - P.IVA 80000250193
Privacy Policy    |    Cookie Policy    |    Credits