ULTIME NOTIZIE DA CONFAGRICOLTURA
21.9.2019   Lavoro, Giansanti alle Giornate CGIL a Lecce: Un patto per favorire l'occupazione e la competitività delle imprese    20.9.2019   Confagricoltura Donna Emilia Romagna alla 'Race for the cure' Bologna dal 20 al 22 settembre, con stand e laboratori per bambini    20.9.2019   Farm-Inn, focus sugli allevamenti nel secondo anno del progetto di ricerca sulla filiera latte    20.9.2019   Il Parlamento europeo ha approvato 277 milioni di euro in aiuti per l’Italia per far fronte agli eventi metereologici estremi del 2018    20.9.2019   ComEnvi: pubblicato uno studio sulle sfide attuali e future riguardanti la sanità pubblica europea    20.9.2019   ComAgri: progetto di ordine del giorno della riunione del 25 settembre    20.9.2019   Il Parlamento europeo dà il via libera a Christine Lagarde nuova presidente BCE    20.9.2019   Incontro del Presidente Sassoli con l'on. Paolo Gentiloni    20.9.2019   Dazi, Giansanti: il Ceta è un buon accordo. Lo confermano i dati diffusi oggi dalla Commissione europea    19.9.2019   Il presidente di Confagricoltura Lombardia interviene al 'Dairy Summit 2019', l'appuntamento di riferimento per la filiera lattiero-casearia    19.9.2019   Bozza del calendario provvisorio delle "audizioni" dei Commissari designati    19.9.2019   Tavolo xylella, Confagricoltura: "Velocità, efficacia ed efficienza nella gestione delle risorse"    19.9.2019   Dl clima, Giansanti: bene l'estensione del bonus verde. Sui carburanti agricoli attenzione a non penalizzare il settore    18.9.2019   Il componente di Giunta Rossi alla Fiera del Levante al convegno “Aspettative di Confagricoltura dal mercato ungherese”, nell’ambito del “Focus Ungheria”    18.9.2019   Plenaria PE del 16 settembre – Comunicazione della Commissione UE sullo stato delle foreste dell'UE    18.9.2019   Dal 30 settembre all’8 ottobre le audizioni del Parlamento europeo con i nuovi Commissari UE    18.9.2019   Xylella: Confagricoltura chiede di attivare quanto prima le risorse stanziate con il decreto emergenze. In gioco il futuro di metà dell'olivicoltura pugliese    18.9.2019   Le eccellenze di Confagricoltura in mostra ad Osaka per i campionati mondiali di rugby    17.9.2019   Agriturist (Confagricoltura): Augusto Congionti è il nuovo presidente dell'associazione    17.9.2019   Bergami, presidente FNP frutta di Confagricoltura: “Occorre programmare, sbagliato lavorare in emergenza”   
Il Consorzio di difesa delle colture intensive scrive ai soci per raccogliere le segnalazioni dei danni da maltempo

Giuseppe Lanzoni, presidente del Consorzio di Difesa delle colture intensive afferente alla Libera associazione agricoltori cremonesi, a seguito di numerose segnalazioni di eventi atmosferici che hanno causato ingenti perdite alle colture ha scritto ai propri associati per informarli che i periti delle Compagnie di Assicurazione, secondo le condizioni di polizza, stanno effettuando diverse perizie per la quantificazione dei danni e dei relativi risarcimenti agli agricoltori che ne hanno fatto richiesta.

Nella lettera del Consorzio di difesa (codice 0404) si ricorda che “Ogni Compagnia o gruppi di Compagnie ha un proprio corpo peritale costituito da liberi professionisti che con professionalità, indipendenza e senza ingerenze devono quantificare i danni secondo le condizioni di polizza sottoscritte. Ogni agricoltore ha liberamente scelto, tra tante possibilità, la copertura danni che riteneva più consona alle proprie esigenze, copertura, però, che non è ancora a 360°, spesso le condizioni di polizza imposte dalle Compagnie sono troppo stringenti rispetto alle esigenze aziendali e ciò può generare insoddisfazioni da parte degli agricoltori danneggiati”.

“Tuttavia, ricorda Lanzoni nella sua nota, nella stragrande maggioranza dei casi, dopo attente valutazioni viene raggiunto un accordo tra le parti anche se può succedere che le parti in causa abbiano una visione differente dei danni. I periti applicano le rigide condizioni di polizza mentre l’agricoltore stima il danno realmente subito nella sua globalità e non con il bilancino che segna punti diversi per grandine o vento piuttosto che eccesso di pioggia, siccità o quant’altro”. I

“Pertanto; conclude Lanzoni, invitiamo i Soci a cercare di raggiungere un accordo bonario che non li penalizzi troppo. Allo stesso tempo invitiamo anche i Soci che si trovassero in forte contrasto con le perizie dei periti di contattare, prima della firma del bollettino, i nostri uffici per analizzare il rispetto di tutte le clausole di polizza. Il Consorzio di Difesa darà anche indicazioni sui termini per espletare eventuale perizia d’appello”.

Se sono maturati i tempi per la raccolta del prodotto ed i periti non hanno ancora effettuato la perizia è necessario fare un sollecito anche tramite il Consorzio di Difesa e comunque, in caso di raccolta, è obbligo lasciare in campo idonei e congrui campioni rappresentativi al fine di evitare contestazioni per la stima dei danni subiti.

Links
LINKS
Libera Associazione Agricoltori Cremonesi - Piazza del Comune, 9 - 26100 Cremona - P.IVA 80000250193
Privacy Policy    |    Cookie Policy    |    Credits