ULTIME NOTIZIE DA CONFAGRICOLTURA
27.2.2020   Parlamento europeo: agenda della Commissione Ambiente, Sanità pubblica e Sicurezza Alimentare (ComEnvi)    27.2.2020   EFSA: nessun focolaio attivo di Dermatite nodulare contagiosa nell’Europa sud-orientale    27.2.2020   EPS e Confagricoltura per una corretta gestione del patrimonio faunistico e ambientale    26.2.2020   Coronavirus: logistica delle merci, problema superato in un allevamento del lodigiano. Così la fornitura di latte è assicurata    26.2.2020   La Commissione europea presenta il “Winter Package”, il pacchetto d'inverno per la sostenibilità competitiva    26.2.2020   Coronavirus, Confagricoltura sollecita cabina di regia unitaria    25.2.2020   Norme piu' stringenti su provenienza e origine del miele. Plauso della FAI per il sequestro operato dai Carabinieri per la tutela Agroalimentare    25.2.2020   Quadro Finanziario Pluriennale (QFP) 2021-2027: per il Parlamento Europeo la proposta del Consiglio Europeo non è accettabile    25.2.2020   Commissione: dal 2 marzo inizierà i negoziati con il Regno Unito    25.2.2020   Relazioni UE-Regno Unito: il Consiglio dà il via libera all'avvio dei negoziati e ne adotta le direttive    25.2.2020   Coronavirus, Confagricoltura: garantito approvvigionamento alimentare ma non mancano contraccolpi e difficoltà    25.2.2020   Tracciabilità: un disciplinare garantirà la provenienza dei cereali italiani a partire dal seme    24.2.2020   Considerazioni del Presidente del Consiglio Europeo sulla riunione straordinaria del 20 e 21 febbraio    22.2.2020   Bilancio UE, Confagricoltura: preoccupa il mancato accordo al Consiglio europeo    21.2.2020   Sprout: la matita che diventa... una pianta    21.2.2020   Uso sostenibile degli agrofarmaci: un convegno di Confagricoltura il 26 febbraio a Roma    21.2.2020   Export, stop di Taiwan alle carni suine italiane. Confagricoltura: Ritorsione per provvedimenti emergenza Coronavirus    20.2.2020   L’ultima puntata di New Farmers nel Parco delle Foreste Casentinesi    20.2.2020   Lieve flessione delle iscrizioni universitarie in materie agroalimentari. L’interesse maggiore è per l’indirizzo agroforestale    20.2.2020   Scambio di opinioni in ComEnvi con la Commissaria Kyriakides sulla strategia Farm to Fork   
COMMISSIONE UE: ANTIBIOTICI IN DIMINUZIONE NEGLI ALLEVAMENTI SUINICOLI

In Italia dal 2010 al 2016 le vendite di antibiotici per animali da allevamento sono crollate del 30%. Il dato emerge da uno studio della Commissione europea che sottolinea gli enormi passi avanti che sono stati realizzati in tema di benessere animale, soprattutto nel settore suinicolo. Il dato della Commissione europea è in linea con uno studio realizzato negli ultimi tre anni in circa 30 aziende suinicole nelle regioni Lombardia ed Emilia-Romagna. Il lavoro ha visto la partecipazione di alcune aziende zootecniche, e di veterinari sia privati che pubblici.

I risultati della ricerca anticipano, in qualche modo, i risultati attesi anche in seguito all’adozione della obbligatorietà della ricetta elettronica negli allevamenti grazie alla quale, tra le altre cose, sarà possibile avere un monitoraggio preciso e costante sull’impiego dei farmaci in allevamento.

Ne fornire i risultati della ricerca la Commissione europea evidenzia anche che, nonostante il calo dell’utilizzo, “gli sconti e gli incentivi finanziari delle case farmaceutiche sembrano svolgere un ruolo significativo nel promuovere la vendita di antimicrobioci agli allevatori”. Affermazione che è però contestata da Luigi Zanotti, presidente di Assocom, cooperativa di allevatori cui aderiscono aderiscono diverse aziende del cremonese. “Gli allevatori, afferma Zanotti, producono rigorosamente secondo le leggi ed i relativi regolamenti di sospensione nell’utilizzo dei farmaci: le carni sono pulite e rispettano i dettami imposti dalla legge. Sugli sconti, prosegue, l’affermazione risulta anche un po’ risibile perché l’azienda farmaceutica propone degli sconti, ma ciò avviene da decenni e si potrebbe anche dire da sempre. Questi sconti non cambiano il bilancio delle aziende agricole. Anzi gli allevatori sono in prima fila nell’attenzione al problema degli antibiotici”.

Numerosi allevamenti fornitori in filiera con il macello e grande distribuzione sono l’esempio di questa attenzione, attraverso l’adesione a protocolli specifici per la riduzione dell’uso di antibiotici in allevamento.

Links
LINKS
Libera Associazione Agricoltori Cremonesi - Piazza del Comune, 9 - 26100 Cremona - P.IVA 80000250193
Privacy Policy    |    Cookie Policy    |    Credits