ULTIME NOTIZIE DA CONFAGRICOLTURA
22.11.2019   L'importanza degli insetti impollinatori: la Federazione Apicoltori Italiani a Bruxelles per un seminario al Parlamento europeo    22.11.2019   Le clementine di Confagricoltura Donna contro la violenza di genere    22.11.2019   Più di 200 milioni di euro per la promozione dei prodotti agroalimentari europei    22.11.2019   L’impegno europeo per l’agricoltura sociale    22.11.2019   Il Parlamento europeo chiede misure volte a far fronte all'impatto sull'agricoltura europea dei nuovi dazi imposti dagli USA sui prodotti agroalimentari dell’UE    22.11.2019   Parlamento europeo: agenda sessione Plenaria, Strasburgo 25-28 novembre    21.11.2019   Confagricoltura al Mipaaf: per gli spandimenti degli effluenti serve flessibilità    21.11.2019   Seminario in Confagricoltura su “Nuova Sabatini” e “Garanzia diretta” ISMEA    21.11.2019   Agricoltura. Quali ulivi resistenti alla Xylella verranno reimpiantati in Salento. Il servizio del TG2 in occasione della presentazione del film "AmalaTerra" a Palazzo della Valle    21.11.2019   Confagricoltura Campania: ”La politica regionale scommetta sull’innovazione”    21.11.2019   Approvate le modifiche al disciplinare della IGP “Vigneti delle Dolomiti / Weinberg Dolomiten”    21.11.2019   Approvate le modifiche al disciplinare IGP “Valle d’Itria”    21.11.2019   Approvate le modifiche al disciplinare della IGP “Vallagarina”    21.11.2019   Approvata la modifica al disciplinare della DOP “Roma”    21.11.2019   Pubblicazione di una domanda di registrazione per la denominazione STG “Amatriciana tradizionale”    21.11.2019   Pubblicazione di una domanda di approvazione di una modifica non minore del disciplinare di produzione della DOP “Cinta Senese”    21.11.2019   Decisione di esecuzione (UE) 2019/1931 della Commissione che modifica l'allegato della decisione di esecuzione 2014/709/UE recante misure di protezione contro la peste suina africana in taluni Stati membri    21.11.2019   Indagine Eurobarometro: la maggioranza dei cittadini dell’UE ha una percezione positiva del commercio internazionale    21.11.2019   Il Parlamento voterà la nuova Commissione europea il 27 novembre    21.11.2019   Pacchetto fiscale d’autunno: la Commissione adotta i pareri sui documenti programmatici di bilancio della zona euro   
Craft + Latte.news= Informazione certificata e di qualità per il comparto lattiero caseario

Impegno della Libera Associazione Agricoltori Cremonesi , dell’Università Cattolica di Piacenza e Cremona e della Società ToBiz.

Il latte è certamente l’alimento più antico e più diffuso al mondo. Tuttavia sembra che sia ancora poco conosciuto. Infatti vi è una forte richiesta di informazioni, ma allora bisogna fornirle correttamente. Oggi, sul latte, vi sono troppe fake news che circolano in rete, alimentate per disinformazione, ideologie , ma anche per interessi specifici. E in un mondo in cui le notizie si propagano con una velocità impressionante non vi è il tempo materiale di poterle correggere o smentire.

Nasce da qui il progetto realizzato dalla Libera associazione agricoltori cremonesi insieme all’Università Cattolica di Piacenza e Cremona e dalla società ToBiz, esperta in comunicazione digitale, presentato in occasione delle rassegne zootecniche di Cremona di realizzare una piattaforma informativa dedicata al latte.

“Ci siamo affidati a due specifiche e qualificate professionalità , ha detto il presidente della Libera, Riccardo Crotti, nel corso della presentazione, per un progetto informativo in grado di fornire informazioni, notizie e dati certi sul comparto lattiero caseario. Per tutelare il settore ci stiamo impegnando anche per sconfiggere queste false credenze. Negli ultimi anni abbiamo assistito ad una diminuzione dei consumi di latte del 20%, solo in parte compensato dall’aumento del consumo di formaggi. E questo non è accattabile per i produttori ma anche per tutta la filiera lattiero casearia”.

Le professionalità sono quelle del prof. Lorenzo Morelli e del dr. Filippo Piervittori, il primo per le competenze di carattere scientifico e il secondo per la sfera del digitale. Il tema è stato sviluppato il tema su due livelli. “Craft, ha spiegato il prof. Morelli, è una piattaforma web della Cattolica che raccoglie dati ed informazioni di provato valore scientifico sul latte. Insieme a Regione e Fondazione Cariplo abbiamo dato vita a questo progetto dedicato al mondo del latte. Un progetto che vede la collaborazione tra Università e mondo produttivo. E’ una piattaforma digitale chiusa su cui gli operatori possono scambiarsi informazioni. Un servizio per gli operatori per parlarsi fra loro e diffondere notizie tecnico scientifiche”.

Latte.news è invece è un dominio registrato dalla società ToBiz per diffondere in rete e nei social media contenuti dal taglio più divulgativo, ma comunque certificati, rigorosi e di qualità.

“L’obiettivo finale, ha detto Filippo Piervittori, è immettere in un sistema informativo velocissimo e spesso incontrollabile, come la rete, notizie attendibili e verificate a cui tutti possono attingere. Vogliamo arrivare a creare una narrazione positiva che ribalti lo storytelling negativo e disinformato che si trova di fronte chi cerca risposte sulla rete alle proprie domande sul mondo del latte. La piattaforma è dedicata a chi cerca informazioni sia per professione ma anche al semplice curioso che “capita” sul tema attirato in qualche modo dagli algoritmi della ret . Bisogna contrastare le Fake news che hanno vita facile sul web perché nei social gli algoritmi che li governano funzionano meglio perché scatenano reazioni emotive che si moltiplicano tra gli utenti”.

Il progetto prevede di monitorare la rete in modo puntuale e, di fronte a notizie non veritiere, proporre la versione corretta delle informazioni, ma anche approfondimenti sul tema, alimentando dibattiti e tavole rotonde sulla intera filiera. Iniziative di questo genere sono già state realizzate ad esempio, nelle due ultime edizioni della Giornata mondiale del latte tenutesi proprio a Cremona.

“Le iniziative della Libera sul tema della comunicazione, ha concluso Crotti, si stanno moltiplicando perché è ormai diventato un settore strategico per difendere i prodotti agro alimentari e possiamo dire che deve diventare un impegno, l’ennesimo per i produttori, per difendere e valorizzare l’agroalimentare sfatando le false notizie non supportate da dati scientifici”.

Links
LINKS
Libera Associazione Agricoltori Cremonesi - Piazza del Comune, 9 - 26100 Cremona - P.IVA 80000250193
Privacy Policy    |    Cookie Policy    |    Credits