A disposizione delle Province 100.000 euro per il contenimento delle nutrie

La Giunta regionale ha approvato una delibera che prevede i criteri per finanziare progetti innovativi per il contenimento delle nutrie.

L’assessore all’agricoltura e ai sistemi verdi, Fabio Rolfi, ha comunicato che le perdite causate dalle nutrie all’agricoltura sono ormai incalcolabili. A queste si aggiungono i danni alle arginature dei corpi idrici e i rischi per la sicurezza stradale. Nel 2021 sono stati 60 gli incidenti stradali causati dalla nutria in Lombardia. Per questo verranno avviate sperimentazioni con ditte specializzate per progetti innovativi di contenimento della nutria, che andranno ad affiancare lo straordinario sforzo dei volontari.

A disposizione delle Province 100.000 euro che saranno distribuiti in conto corrente tramite bando già nell’anno 2022. I fondi serviranno a finanziare censimenti degli animali sul territorio, individuazione delle tane e dei punti di cattura e dei punti di abbattimento, acquisto o noleggio, posizionamento e attivazione delle gabbie, attività di sparo, smaltimento carcasse e monitoraggio dei risultati. Tutti gli interventi dovranno essere realizzati conformemente a quanto previsto dal ‘Piano regionale triennale 2021 – 2023 di eradicazione, controllo e contenimento della nutria’.

Il mese scorso è stata approvata la nuova legge, alla quale si vuole dare attuazione immediata, per affiancare i volontari in questa attività, definendo obiettivi e zone d’azione. In più le nuove linee guida nazionali prevedono in modo esplicito la possibilità di utilizzare ditte di ‘pest control’ per il contenimento della nutria, la Regione intende sfruttare questa opportunità. È necessario mettere in campo qualsiasi soluzione per arginare questo enorme problema.

Fonte: Regione Lombardia