Agromeccanica sotto i riflettori a Eima 2022

Dopo l’emergenza causata dalla pandemia, che ha portato a un’edizione digitale nel 2020, Eima International era tornata in fiera nell’ottobre 2021 e quest’anno, può celebrare a Bologna la sua 45ª edizione a pieno regime nelle date tradizionali di novembre, da martedì 9 a domenica 13. Nei 115.000 metri quadrati netti di esposizione, ai quali si aggiungono i circa 5.000 di area esterna, secondo FederUnacoma saranno presenti 1.400 case costruttrici, 950 italiane e 460 estere.

Nel calendario di incontri programmati nei cinque giorni di manifestazione terranno banco soprattutto gli effetti dei cambiamenti climatici e la crisi energetica innescata dalla guerra tra Russia e Ucraina. Tra le novità di quest’anno, una formula rinnovata per il Salone del digitale e della robotica e un’area dimostrativa per le macchine da giardinaggio (Garden Emotion).

La parte espositiva di Eima International 2022 sarà articolata in cinque grandi aree tematiche:

Eima Green: salone riservato alle tecnologie meccaniche e le attrezzature per il giardinaggio e la cura degli spazi verdi;

Eima Componenti: salone dedicato al settore della componentistica per la meccanica agricola;

Eima Energy: dedicato alle tecnologie per l’impiego di fonti energetiche d’origine agricola e forestale;

Eima Idrotech: spazio espositivo dedicato alle tecnologie e all’impiantistica per l’irrigazione e la gestione dell’acqua;

Eima Digital: riservato alle tecnologie elettroniche più avanzate e all’agricoltura di precisione.

Oltre ai Saloni espositivi Eima International 2022 ripropone le Aree focus dedicate a tematiche di attualità:

Eima Campus, informazioni ed eventi sull’importante connubio tra realtà produttiva, università e centri di ricerca;

Eima Desk, area dedicata a formazione e sicurezza, con servizi di assistenza e consulenza per gli operatori, attività dimostrative e un calendario di incontri su temi come bandi, finanziamenti, revisione, patentini.

FONTE: newsletter dell’informatoreagrario del 27/10/2022