APPROVATO DECRETO CHE DA 1 OTTOBRE INTRODUCE SANZIONI PER AZIENDE ISCRITTE IN CAMERA DI COMMERCIO CHE NON HANNO ANCORA DEPOSITATO LA PEC

Egregio associato/Spettabile Ditta

Come è ormai ben noto e più volte comunicato in passato, dal 2008 per le società e dal 2012 per le ditte individuali iscritte al registro imprese, vige l’obbligo di legge di dotarsi di un indirizzo di Posta Elettronica Certificata e della conseguente comunicazione/deposito dello stesso nel registro imprese presso la Camera di Commercio di appartenenza. Con la conversione in legge del Decreto Semplificazioni (DL 76/2020) sono state introdotte sanzioni per quelle ditte che risultassero inadempienti a tale obbligo o che risultano aver iscritto in registro imprese una PEC ormai scaduta o non più valida.

Le sanzioni saranno comminabili a partire dal 01 Ottobre 2020 pertanto gli inadempienti hanno tempo fino al 30 Settembre per mettersi in regola.

La sanzione amministrativa va da un minimo di 206,00 euro ad un massimo di 2.064,00 euro per le società e da un minimo di 30,00 euro ad un massimo di 1.548,00 per le ditte individuali. Ai fini pratici le ditte inadempienti che volessero regolarizzare la propria posizione oltre il termine del 30 Settembre 2020 dovranno versare una sanzione pari al doppio del minimo ovvero 412 euro se società o 60 euro se ditta individuale, entro 90 giorni. Inoltre qualora un’azienda non provvedesse a sanare la propria posizione, oltre alla sanzione, si vedrebbe attribuita d’ufficio una PEC da parte degli enti preposti, con relative condanna alle spese e con il rischio di essere dotati, magari in maniera non totalmente consapevole, di un indirizzo di posta elettronica su cui verrebbero validamente notificati eventuali futuri atti giuridici (con tutte le conseguenze legate alla decorrenza dei termini). Pertanto le aziende che non risultassero in regola sono fortemente invitate a recarsi presso i nostri uffici per adempiere alle formalità necessarie.

Chi fosse già dotato di PEC e di Firma Digitale (carta CNS) può provvedere autonomamente a depositare il proprio indirizzo PEC al seguente sito della Camera di Commercio:

https://ipec-registroimprese.infocamere.it/ipec/do/Home.action?x=XXX