Assicurazioni: via ai PAI 2021

Piattaforma SIAN

AGEA, con la messa a disposizione su SIAN dello specifico applicativo, ha avviato la campagna di presentazione dei Piani Assicurativi Individuali (PAI) 2021. La novità più eclatante di quest’anno è l’introduzione del VALORI STANDARD (Standard Value = SV) quale metodologia per la determinazione del valore della produzione storica e dei valori massimi assicurabili ai fini del calcolo dell’importo da ammettere a sostegno. L’agricoltore nel PAI 2021 non deve dichiarare le rese degli ultimi 5 anni, ma un valore corrispondente al valore della produzione storica, ovvero la media del valore della produzione degli ultimi tre anni o degli ultimi cinque anni escludendo l’anno con il valore più alto e quello con il valore più basso. Tale valore della produzione storica dichiarato nel PAI dal produttore viene verificato attraverso lo SV, con due possibili esiti:

  • quando il valore della produzione storica risulta inferiore allo SV, il controllo si considera superato senza ulteriori verifiche;
  • quando il valore della produzione storica risulta superiore allo SV, il PAI sarà controllato sulla base di idonea documentazione fornita dall’agricoltore a comprova del valore dichiarato. Pertanto, solo in caso di valore della produzione storica dichiarato dall’agricoltore superiore allo SV è previsto, ai fini dell’ammissibilità, il controllo della documentazione aziendale inerente al valore della produzione annua.

Su tutti i PAI verrà poi effettuato anche il consueto controllo delle superfici, con un confronto PAI – Fascicolo Aziendale – Polizza.

Fonte: L’Agricoltore