Aviaria, Regione Lombardia: da Governo 30 milioni per ristori

La conferenza Stato-Regioni ha raggiunto un’intesa sullo schema di decreto ministeriale relativo agli interventi finalizzati ai ristori delle aziende avicole danneggiate dall’aviaria.

Fabio Rolfi, assessore regionale all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi ha reso noto che i 30 milioni di euro sono per le imprese che hanno avuto un blocco aziendale derivato dalle misure di prevenzione, eradicazione e contenimento dell’epidemia nel periodo compreso tra il 23 ottobre e il 31 dicembre del 2021.

L’assessore auspica, quindi, una rapida approvazione definitiva del provvedimento per avere pagamenti rapidi; si augura che si riesca ad arrivare a un fondo da 40 milioni e ad ampliare la possibilità di accedere alle risorse. Anche per le imprese che hanno subìto danni nei primi mesi del 2022.

La richiesta della Lombardia è che una prima parte dei ristori per l’aviaria sia erogata sulla base di una autocertificazione dei danni presentata dall’allevatore.

Ricordando che Regione Lombardia in questi due anni ha investito 2 milioni di euro in biosicurezza in avicoltura, l’assessore ha ribadito che serve un grande piano nazionale per difenderli dal pericolo ciclico della aviaria; anche introducendo a livello europeo il vaccino contro questa malattia.

Fonte: Regione Lombardia