BMTI, mercato lattiero – caseario stabile per il Grana, bene il Latte spot

Mercati stabili in avvio di luglio per i formaggi DOP Grana Padano e Parmigiano Reggiano, i cui prezzi mantengono comunque un netto aumento rispetto allo scorso anno. È quanto riportato, nella scheda informativa sui prezzi nel comparto lattiero – caseario di luglio 2021, dalla Borsa merci telematica italiana.

Per quanto riguarda il Grana Padano, il prodotto con 10 mesi di stagionatura si è attestato sui 7,00 – 7,10 €/kg mentre per il prodotto stagionato 15-16 mesi i valori si sono posizionati sui 7,80 – 8,00 €/kg. Rimane positivo il mercato del Parmigiano Reggiano, con buoni scambi all’ingrosso. Il prodotto stagionato 24 mesi si è attestato sui 12,00 – 12,30 €/kg mentre per il prodotto 12-15 mesi si sono registrati prezzi sui 10,00 – 10,20 €/kg.

A monte della filiera, i prezzi del latte spot nazionale si sono riportati sulla soglia dei 0,40 €/kg, sostenuti anche dal calo della produzione interna per via delle alte temperature registrate nelle ultime settimane. Il rincaro rispetto a inizio luglio 2020 supera il 10%. Nella seduta del 12 luglio la CCIAA di MI-MB-Lodi ha alzato ancora il prezzo massimo dello spot italiano. La quotazione media viene pertanto fissata a 402,50 euro/1000 kg (+4.9% rispetto alla settimana precedente e +13% rispetto allo stesso periodo 2020). Invariate le quotazioni dello spot francese (370 euro/1000 kg) e di quello tedesco (387,5 euro/1000 kg).

Tra le materie grasse, leggero ribasso in apertura di mese per il burro, anche per via di una domanda poco vivace. I prezzi attuali (3,75 €/kg per il burro prodotto con crema di latte) registrano comunque una crescita su base annua vicina al +20%.

Fonte: BMTI