COMUNICATO DEL MINISTERO DELLA SALUTE SULLA PSA IN GERMANIA

Il Ministero ha inviato alle Regioni una Nota Ministeriale in merito alla presenza della PSA in Germania

Il Ministero della Salute (DGSAF) – con una informativa ai Servizi Veterinari e agli UVAC- ha comunicato che la Commissione valuterà l’adozione di ulteriori misure il 23 settembre, durante la riunione del Comitato permanente per le piante, animali, alimenti e mangimi.

In Italia, gli UVAC (Uffici Veterinari per gli Adempimenti Comunitari) estenderanno i controlli sulle carni di cinghiale introdotte dai paesi membri inclusi nell’allegato alla Decisione 2014/709 UE alle carni di cinghiale provenienti dalla Germania: “Quindi per ogni quattro partite di tali carni pre-notificate provenienti dalla Germania, una partita – 25% – dovrà essere sottoposta ad esame di laboratorio per la Peste Suina Africana a scopo conoscitivo senza blocco della partita in attesa dell’esito di laboratorio”- precisa la Direzione ministeriale.

Alle Regioni e alle Provincie Autonome il Ministero della Salute raccomanda “la puntuale esecuzione delle attività di sorveglianza e vigilanza veterinaria previste dal piano in vigore in Italia particolarmente per quanto attiene la sorveglianza passiva nel selvatico e nel domestico, la verifica dei livelli di biosicurezza negli allevamenti, l’esecuzione di attività di formazione e informazione nonché di ogni altra attività mirante ad aumentare il livello di consapevolezza e allerta nei confronti della malattia”.

Inoltre, la nota ministeriale invita “fortemente” i destinatari a intraprendere “tutte le ulteriori iniziative necessarie ad elevare il livello di preparazione nei confronti del contrasto alla introduzione e eventuale diffusione della malattia“.

Leggi la nota

NOTA_DGSAF_PSA_IN_GERMANIA