Condizionalità in Lombardia impegni 2021

Con delibera della Giunta Regionale n. XI/4306 del 15 febbraio 2021 la Regione Lombardia ha approvato le regole di condizionalità valide per l’anno 2021.

La “Condizionalità”, normata dall’Allegato II e dal Titolo VI del Regolamento (UE) n. 1306/2013, è un insieme di regole per la gestione dell’azienda agricola che gli agricoltori devono seguire, pena la riduzione e/o l’annullamento degli aiuti comunitari per i regimi di contributo relativi alla PAC ed alle domande di PSR a superficie (minima lavorazione, biologico, forestazione, ecc).

La normativa impone il rispetto di alcune condizioni in materia di protezione ambientale, sanità pubblica, biodiversità, salute delle piante e degli animali e benessere degli animali indicate come criteri di gestione obbligatori (CGO), che discendono da regolamenti e direttive comunitarie, e di regole per l’uso sostenibile dei terreni agricoli e la protezione delle acque, denominate buone condizioni agronomiche e ambientali (BCAA). Le regole a livello nazionale sono disciplinate dal DM n. 2588 del 10 marzo 2020 “Disciplina del regime di condizionalità ai sensi del regolamento (UE) n. 1306/2013 e delle riduzioni ed esclusioni per inadempienze dei beneficiari dei pagamenti diretti e dei programmi di sviluppo rurale” le cui disposizioni rimangono invariate per l’anno 2021.

Le principali novità per l’anno 2021 riguardano:

  • CGO 1 (Direttiva Nitrati): è stato aggiornato alla luce delle “Disposizioni attuative, per l’anno 2021, del programma d’azione per le zone vulnerabili da nitrati 2020-2023 e delle linee guida per le zone non vulnerabili da nitrati” e dei provvedimenti che individuano: a) i divieti autunno- vernini di spandimento degli effluenti di allevamento (e.a.) e dei fertilizzanti azotati; b) i tempi e le modalità di presentazione e/o aggiornamento della “Comunicazione Nitrati”.
  • E’ stato aggiornato l’elenco dei comuni ricadenti in ZVN sulla base della DGR 26 novembre 2019 n. XI/2535 “Designazione di nuove zone vulnerabili ai nitrati di origine agricola ai sensi dell’art. 92 del Dlgs 152/2006” e l’elenco dei comuni in ZVN in cui vige il divieto di spandimento dei fanghi di depurazione secondo quanto previsto dal D.d.s. n. 13466 del 06/11/2020 per l’anno campagna 2020-2021.
  • È stato riportato, per alcune ZPS e per alcuni SIC/ZSC, il riferimento alle misure di conservazione sito specifiche ed è stata segnalata la presenza di norme tecniche di attuazione (NTA) contenute nelle misure di conservazione sito specifiche/piani di gestione. L’elenco dei SIC/ZSC è stato implementato con il nuovo sito “Siti riproduttivi di storione cobice”.