Consiglio dei Ministri: approvati i decreti in materia di sicurezza alimentare e controlli sanitari sugli animali

Il Consiglio dei Ministri, sotto la Presidenza dell’uscente Presidente Giuseppe Conte, ha approvato in via definitiva i decreti del Ministero della Salute che conformano la legislazione italiana sui controlli ufficiali (Regolamento UE 2017/625).

Controlli sanitari ufficiali sugli animali e sulle merci

Sono stati attuati i seguenti provvedimenti:

  • Disposizioni per l’adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del regolamento (UE) 2017/625 ai sensi dell’articolo 12, lettere a), b), c), d) ed e) della legge 4 ottobre 2019, n. 117 (decreto legislativo – esame definitivo) (Ministro della salute).
  • Adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del regolamento (UE) 2017/625 in materia di controlli ufficiali sugli animali e le merci provenienti dagli Stati membri dell’Unione e delle connesse competenze degli uffici veterinari per gli adempimenti comunitari del Ministero della salute in attuazione della delega contenuta nell’articolo 12, comma 3, lettere f) e i) della legge 4 ottobre 2019, n. 117 (decreto legislativo – esame definitivo) (Ministro della salute).
  • Disposizioni per l’adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del regolamento (UE) 2017/625 ai sensi dell’articolo 12, comma 3, lettera g) della legge 4 ottobre 2019, n. 117 (decreto legislativo – esame definitivo) (Ministro della salute).
  • Adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del regolamento (UE) 2017/625 in materia di controlli sanitari ufficiali sugli animali e sulle merci che entrano nell’Unione e istituzione dei posti di controllo frontalieri del Ministero della salute, in attuazione della delega contenuta nell’articolo 12, comma 3, lettere h) e i) della legge 4 ottobre 2019, n. 117 (decreto legislativo – esame definitivo) (Ministro della salute)

Il regolamento (UE) 2017/625 introduce le norme in materia di sicurezza alimentare e controlli sanitari sugli animali, disponendo in sintesi:

  • un quadro armonizzato dei controlli sanitari nell’intera filiera agroalimentare;
  • una migliore efficienza dei controlli ufficiali, con una frequenza proporzionata al rischio e al livello di conformità previsto nelle diverse situazioni;
  • l’istituzione di posti di controllo frontalieri per l’armonizzazione dei controlli su animali e prodotti in ingresso nell’Unione europea;
  • la collaborazione e lo scambio d’informazioni tra le autorità competenti, le autorità doganali e le altre autorità preposte a gestire i controlli delle partite provenienti da Paesi terzi;
  • i controlli nel settore dell’e-commerce;
  • una base legale più solida contro le frodi;
  • un miglioramento dell’utilizzo degli strumenti informatici attraverso la digitalizzazione dei controlli.

Settore sementiero e piante

Sono stati attuati i seguenti provvedimenti:

  • Norme per la protezione delle piante dagli organismi nocivi, in attuazione dell’articolo 11 della legge 4 ottobre 2019, n. 117, per l’adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del regolamento (UE) 2016/2031 e del regolamento (UE) 2017/625 (decreto legislativo – esame definitivo) (Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali).
  • Norme per la produzione a scopo di commercializzazione e la commercializzazione di prodotti sementieri, in attuazione dell’articolo 11 della legge 4 ottobre 2019, n. 117, per l’adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del regolamento (UE) 2016/2031 e del regolamento (UE) 2017/625 (decreto legislativo – esame definitivo) (Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali)

I decreti mirano a raccogliere in testi unici, divisi per settore, le norme che riguardano la produzione e la commercializzazione di prodotti agricoli e sementi e la protezione delle piante dagli organismi nocivi, in modo da rappresentare un punto di riferimento unico ed omogeneo per gli operatori.

Fonte: Consiglio dei Ministri