CONTRIBUTI LAVORATORI AUTONOMI CD / IAP 2022

Si informa che l’Inps, con circolare n. 75 del 30 giugno 2022, ha definito la misura dei contributi obbligatori dovuti dai lavoratori autonomi agricoli (CD/CM e IAP) per l’anno 2022.

Nel rinviare ad un’attenta lettura della circolare INPS e del relativo allegato – dove sono riportati gli importi e le aliquote previste per ciascuna tipologia di contributi – si ricorda che la legge di bilancio per il 2022 (art. 1, c. 520, della legge n. 234/2021), ha esteso l’esonero dal versamento dei contributi già previsto per l’anno 2020[1] e 2021, ai nuovi lavoratori autonomi agricoli under 40 che si iscrivono alla gestione INPS per la prima volta nel corso del 2022.

L’esonero è totale (100%), spetta per i primi 2 anni di attività, e riguarda solo la quota INPS per l’invalidità, la vecchiaia ed i superstiti (cd. IVS). Devono invece essere regolarmente corrisposti – in quanto esclusi dall’agevolazione – il contributo annuo di maternità (7,49 euro) e il contributo annuo destinato all’INAIL (768,50 euro dovuto dai soli coltivatori diretti). Le indicazioni operative per la fruizione del beneficio in favore dei giovani lavoratori autonomi agricoli sono state fornite dall’Istituto previdenziale con circolare INPS n. 59 del 16 maggio 2022 (si ricorda che l’istanza di ammissione all’incentivo deve essere presentata entro 120 giorni dalla data di comunicazione di inizio attività che, come noto, può essere presentata entro 90 giorni; pertanto, per le attività iniziate in data 1° gennaio 2022, il termine scade il 30 luglio 2022).

Per effettuare il versamento dei contributi, è necessario scaricare il riepilogo dal “Cassetto previdenziale autonomi agricoli” disponibili sul sito dell’Istituto previdenziale dalla data del 11.07.2022. Le scadenze fissate per il pagamento sono:

  • 18 luglio 2022 (I rata);
  • 16 settembre 2022 (II rata);
  • 16 novembre 2022 (III rata);
  • 17 gennaio 2023 (IV rata).

Per chiarimenti potete contattare i nostri uffici la mattina dalle ore 8 alle ore 13.