Controllo bilance: adempimenti in vigore

Si ricorda che tutti gli strumenti di pesatura utilizzati nell’ambito di attività commerciali, o comunque utilizzati per misure che devono fare fede nei confronti di terzi, devono essere sottoposti a verificazione periodica presso ditte accreditate da Unioncamere. Sono esclusi dall’onere della verificazione periodica gli strumenti utilizzati in operazioni diverse, quali quelli impiegati in processi produttivi interni alle imprese o in laboratori di ricerca.  

Con l’entrata in vigore del Decreto Ministeriale 93/2017 sono state introdotte importanti modifiche. In sintesi le bilance per la vendita al pubblico con contrassegno di verifica in scadenza, debbono essere dotate del libretto metrologico e verificate nei termini prescritti.

Il libretto metrologico

Ogni soggetto obbligato a far eseguire la verifica metrica delle bilance deve essere in possesso del libretto metrologico, che viene consegnato dai soggetti abilitati a eseguire i controlli sugli strumenti di misura. Sul libretto devono essere annotati tutti i controlli eseguiti sulle bilance con le relative date ed esiti, le operazioni di manutenzione ordinaria o straordinaria eseguite. Si ricorda che quando una bilancia viene sottoposta ad operazioni di manutenzione deve essere nuovamente sottoposta a verifica da parte dei laboratori autorizzati anche se non sono ancora scaduti i termini previsti per i controlli ordinari.

La verifica periodica

La verificazione periodica delle bilancedeve essere eseguita, su richiesta del proprietario, con cadenze predeterminate:

bilance non automatiche (manuali) ogni tre anni;

bilance elettriche ogni due anni.

bilance elettriche con etichettatrici di peso e di prezzo per la determinazione del peso di prodotti pre-confezionati ogni anno;

a seguito di riparazione che per qualsiasi motivo comporti la rimozione di sigilli di protezione, anche di tipo elettronico, entro dieci giorni.

La periodicità decorre dalla data della messa in servizio della bilancia (o dalla data dell’ultima verificazione periodica) almeno 5 giorni prima della scadenza indicata sul sigillo apposto in occasione della precedente verificazione e il possessore deve richiedere la verifica periodica almeno cinque giorni prima della scadenza.

Nel caso di acquisto di una nuova bilancia, rigorosamente omologata (Bollo Primo: M nera su sfondo grigio), va comunicata, entro 30 giorni dall’utilizzo dello strumento, la messa in servizio dello strumento alla Camera di Commercio territorialmente competente. Alla Camera di commercio deve essere comunicato, non solo l’utilizzo di nuovi strumenti metrici, ma anche la dismissione degli strumenti e il termine previsto è sempre di 30 giorni.

Sanzioni

L’utilizzo di bilance senza la verifica prima CE (non omologate) o senza la verifica periodica comporta l’applicazione di sanzioni amministrative da 500,00 € a 1.500,00 € per ogni strumento/infrazione.