Credito di funzionamento: dalla Regione una iniezione di liquidità alle aziende agricole

Regione Lombardia ha approvato un incremento pari a 3,4 milioni relativamente al fondo regionale istituito presso Finlombarda per gli anni 2022-2024, per far fronte alle agevolazioni finanziarie per le imprese agricole. Una misura che sostiene il fabbisogno di liquidità necessaria al funzionamento delle imprese agricole mediante la concessione di contributi in conto interesse. Questi vengono erogati a fronte di finanziamenti concessi dagli Istituiti di credito convenzionati a imprese che operano nel settore della produzione primaria di prodotti agricoli.

I finanziamenti agevolabili devono presentare le seguenti caratteristiche: importo minimo di 50.000 euro e massimo di 150.000 (i finanziamenti di importo inferiore alla soglia minima non sono ammissibili, mentre quelli di importo superiore alla soglia massima saranno oggetto di agevolazione solo fino a tale soglia); durata del piano d’ammortamento non inferiore a 24 mesi o superiore a 60 mesi, comprensiva dell’eventuale preammortamento (i finanziamenti di durata inferiore alla soglia minima non sono ammissibili, mentre quelli di durata superiore alla soglia massima saranno oggetto di agevolazione solo fino a tale soglia). Sono previste diverse agevolazioni, fino ad arrivare all’abbattimento completo del tasso di interesse.

“La Regione – ha dichiarato l’assessore regionale lombardo all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi, Fabio Rolfi – favorisce l’accesso al credito delle imprese agricole attraverso il concorso nel pagamento degli interessi sulle operazioni di credito effettuate dalle banche. Conosciamo tutti le difficoltà che le aziende agricole stanno attraversando a causa di rincari energetici, difficoltà nel reperire materie prime e siccità. Questa misura è stata molto apprezzata in questi anni, anche in periodo Covid, e risulta quanto mai importante in questo momento storico come sostegno concreto al fabbisogno di liquidità».

Fonte Regione Lombardia, Bando:  credito di funzionamento 2022-2024.