Cresce l’attesa per i nuovi aiuti Ismea ai giovani agricoltori

Dopo tre anni di assenza, entro fine anno è attesa l’apertura dello sportello per la presentazione telematica delle domande di accesso agli aiuti previsti dai nuovi interventi fondiari Ismea dedicati ai giovani. Il regime di aiuto che per il 2022 può contare su uno stanziamento di 60 milioni di euro, presenta alcune rilevanti novità.

In particolare è prevista la possibilità di accesso agli incentivi per l’acquisto di fondi agricoli, sia da parte di giovani imprenditori già attivi per almeno i due anni precedenti la presentazione della domanda, sia di giovani che si insediano per la prima volta in agricoltura.

Il finanziamento agevolato può arrivare fino all’importo massimo di 1,5 milioni di euro per essere restituito in un periodo che va da 15 a 30 anni.

L’operazione fondiaria prevede l’acquisto del terreno da parte di Ismea e l’assegnazione dello stesso con patto di riservato dominio a favore dell’agricoltore beneficiario. La restituzione del mutuo agevolato avviene con rata costante, semestrale e posticipata, potendo beneficiare di un preammortamento massimo di 24 mesi. Il tasso d’interesse è definito da Ismea, ma il richiedente può scegliere tra l’interesse a tasso fisso o variabile. Ismea applica uno spread che va dallo 0,6 al 2,2% determinato sulla base della solidità del richiedente.

Tratto dall’articolo pubblicato  su L’Informatore Agrario  n. 27/2022