Crotti: “L’anticipo PAC sarà un’iniezione di liquidità fondamentale per il rilancio del comparto agricolo lombardo”

Riccardo Crotti, presidente di Confagricoltura Lombardia e della Libera Associazione Agricoltori Cremonesi

Riccardo Crotti, presidente di Confagricoltura Lombardia e della Libera Associazione Agricoltori Cremonesi, ha ringraziato l’Assessorato all’agricoltura e l’Organismo pagatore regionale per a il lavoro svolto, per aver rispettato le tempistiche ed aver liquidato 170 milioni a più di 14 mila aziende agricole della Lombardia.

L’anticipo della PAC è realtà. Il presidente Crotti afferma che al momento ci troviamo in un momento storico di grande difficoltà per tutte le imprese agricole: dopo la pandemia e le conseguenti difficoltà economiche, il maltempo ha distrutto molti campi, vanificato i raccolti e danneggiato seriamente molte strutture agricole. Poter ricevere, nel mese di luglio, un’iniezione importante di liquidità è essenziale per tutti gli imprenditori agricoli.

L’emissione di questo ingente prestito servirà ad anticipare i finanziamenti che le imprese riceveranno nell’ambito della Politica Agricola Comune e solo attraverso queste azioni concrete sarà possibile sostenere e rilanciare il comparto agricolo lombardo, in termini di innovazione e sburocratizzazione. Il Presidente si è detto sicuro che l’Assessore regionale all’Agricoltura, Fabio Rolfi, resterà vicino alle imprese anche in questa drammatica situazione metereologica che ha messo in ginocchio molte realtà agricole.

Fonte: Confagricoltura Lombardia

Le parole di Fabio Rolfi, Assessore regionale all’Agricoltura.
Fonte: Regione Lombardia