DECONTRIBUZIONE PER LE FILIERE ALIMENTARI. BELLANOVA : “APPENA FIRMATO IL DECRETO. SE NE FARÀ CARICO LO STATO”

Esonero straordinario contributi lavoratori dipendenti per il primo semestre 2020

La Ministra Teresa Bellanova sul sito del MIPAAF ha comunicato in data 14/09/2020 di aver firmato il Decreto con cui si consente l’esonero contributivo per i primi sei mesi del 2020 per le filiere agroalimentari.

“Il 16 settembre, come già avevo detto in molte delle aziende visitate in queste settimane, scatterà l’esonero dei versamenti previdenziali”, ha precisato la Ministra.

E’ quindi previsto per tutte le aziende agricole con specifici codici attività ATECO, l’esonero del pagamento dei contributi sui lavoratori dipendenti relativi al primo semestre 2020, nello specifico quelli in scadenza il prossimo 16/09/2020 e quelli che scadranno il 16/12/2020. L’agevolazione è concessa nei limiti di spesa di 426,1 milioni di Euro.

L’esonero straordinario del versamento dei contributi previdenziali esistenziali riguarda operai e impiegati, per la sola quota a carico dei datori di lavoro e non include la contribuzione a carico lavoratore e la contribuzione associativa.

A disposizione delle filiere agroalimentari, dunque, i 426 milioni previsti dal Decreto Rilancio e finalizzati all’esonero straordinario dai versamenti dei contributi previdenziali e assistenziali a carico dei datori di lavoro dovuti per il periodo dal 1° gennaio al 30 giugno 2020. Ad essere interessate dal provvedimento le filiere agrituristiche, apistiche, brassicole, cerealicole, florovivaistiche, vitivinicole, nonché dell’allevamento, dell’ippicoltura, della pesca e dell’acquacoltura.