Esonero contributivo lavoratori autonomi CD/IAP per le mensilità di novembre, dicembre 2020 e gennaio 2021

Con messaggio INPS n. 3774 del 4 novembre 2021 è possibile presentare le domande per l’esonero dal versamento dei contributi previdenziali e assistenziali a favore dei lavoratori autonomi appartenenti alle filiere agricole, della pesca e dell’acquacoltura, per i mesi di novembre 2020, dicembre 2020 e gennaio 2021, riconosciuto dagli artt. 16 e 16-bis del DL n.137/2020.

Le istanze potranno essere presentate entro 30 giorni dalla data di pubblicazione del citato messaggio INPS (entro il 3 dicembre 2021).

Si ricorda che l’esonero è riconosciuto con riferimento alla contribuzione dovuta dai lavoratori autonomi in agricoltura (imprenditori agricoli professionali e coltivatori diretti) delle aziende la cui attività è identificata dai codici Ateco indicati nell’Allegato 3 del decreto-legge n. 137/2020, riportato anche nella circolare INPS n. 131/2021.

Per i lavoratori autonomi agricoli sarà data comunicazione a mezzo specifica news dell’importo autorizzato, contenente anche l’ammontare dell’importo residuo da versare con riferimento alla IV rata dell’emissione del 2020 (interessata dall’esonero per i mesi di novembre e dicembre 2020) e dell’importo autorizzato con riferimento al mese di gennaio 2021. Il contribuente è tenuto a pagare le rate già scadute entro 30 giorni dall’esito dell’istanza, riducendo le rate da versare di un importo pari all’esonero autorizzato.

Come noto, l’esonero potrà essere fruito, oltre che in applicazione del regime previsto dal paragrafo 3.1 del c.d. “Quadro temporaneo UE degli aiuti COVID” (che non richiede particolari requisiti se non il rispetto del limite individuale di 225.000 euro per le imprese agricole), anche facendo riferimento al paragrafo 3.12 del medesimo provvedimento (che richiede però particolari requisiti).

Per qualsiasi chiarimento si invitano i nostri Soci a passare presso i nostri uffici nei consueti orari di apertura al pubblico.