Esportazioni di carne suina eccezionalmente elevate

Da gennaio a ottobre 2020, i maggiori aumenti dei valori delle esportazioni di prodotti agroalimentari dell’UE sono stati osservati negli scambi con la Cina. Si è infatti notato un aumento più del doppio dei valori delle esportazioni di carni suine dell’UE27 (+2.529 milioni di euro, + 120% rispetto a gennaio-ottobre 2019), nonostante i casi di peste suina africana in alcuni Stati membri dell’UE.

Per quanto riguarda le categorie merceologiche, da gennaio a ottobre 2020, l’aumento dei valori dell’export è stato motivato dalle esportazioni di carne suina eccezionalmente elevate (+2.170 milioni di euro, + 36% rispetto a gennaio-ottobre 2019), principalmente in Cina con un evidente cambio di origine europea a causa di restrizioni commerciali.

Altre categorie di prodotti che hanno mostrato forti tassi di crescita includono: grano (+1.439 milioni di euro, + 32%), alimenti per animali domestici (+399 milioni di euro, + 9%), oli di colza e girasole (+338 milioni di euro, + 15 %) e cereali secondari (+ € 296 M, + 16%).

Fonte: 3tre3