FAO,Somalia: 2,65 milioni di persone destinate a soffrire di fame acuta – L’appello a intensificare la risposta di emergenza

Il rapporto FSNAU-FEWS NET evidenzia una situazione diffusa di insicurezza alimentare e nutrizionale conseguente a varie minacce

Stando all’ultima valutazione tecnica congiunta pubblicata dal Gruppo di valutazione della sicurezza alimentare e della nutrizione (FSNAU) dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (FAO) e dalla Rete dei sistemi di allarme rapido contro la fame (FEWS NET), si calcola che in Somalia oltre 2,6 milioni di persone verseranno in condizioni di insicurezza alimentare estrema. Tra i principali fattori che contribuiscono a questa situazione il rapporto menziona la scarsità di piogge, le inondazioni e le invasioni di locuste del deserto, precisando che, senza uno spiegamento di aiuti umanitari continuativo e su vasta scala, il quadro potrebbe aggravarsi da qui a metà 2021.

La FAO e il governo somalo hanno evidenziato la necessità di intensificare urgentemente gli aiuti a sostegno delle attività di controllo e sorveglianza delle locuste del deserto, nonché di fornire assistenza di emergenza rapida nei mesi a venire.