FEDERUNACOMA: DIFFUSI IN ASSEMBLEA I DATI SULLE MACCHINE AGRICOLE

Alessandro Malavolti, presidente di FederUnacoma, ha illustrato in assemblea i dati del mercato delle macchine agricole, precisando come oggi il mercato mondiale della meccanizzazione viva una fase di transizione, con andamenti diversi da paese a paese.

Nel primo semestre dell’anno si è verificato un andamento stabile in Canada (+0,3%), un incremento delle vendite di trattrici negli Stati Uniti (+10,4%) e in Russia (+7%), mentre in Brasile si è registrata una battuta d’arresto (-5%).

Le flessioni più consistenti si registrano sui mercati asiatici: Giappone (-29,5%), Corea (-7,3%) e India (-11,3%).

La Turchia rappresenta un caso particolare: si è registrato un incremento del 75% come rimbalzo dopo il crollo degli ultimi anni.

In Europa prevale il segno meno, dove la contrazione del mercato è stata pari al 12,1%, in ragione di 68.831 trattrici immatricolate. In negativo, poi, il mercato italiano anche se il mese di agosto segna un leggero recupero rispetto al dato semestrale, portando il passivo dei primi otto mesi dell’anno al 15% (a giugno era al 18%).

 
Per quanto riguarda invece il mercato delle macchine e delle attrezzature per il giardinaggio, dopo una pesante flessione di inizio anno (-23.1%), torna a crescere nel secondo trimestre, mettendo a segno un +13,5% rispetto allo stesso periodo del 2019.

La ripresa tuttavia non è stata sufficiente a compensare lo stop registrato nel primo trimestre condizionato dal lockdown, sicchè il dato complessivo riferito ai primi sei mesi dell’anno vede un saldo negativo pari al 7%.