Fiere internazionali di Cremona, un gran successo

A chiudere la Special Edition delle Fiere Zootecniche Internazionali di Cremona, dal 3 al 5 di dicembre ha proposto un ricco calendario di eventi, è stata la Mostra zootecnica, anche questa in una veste totalmente nuova causa pandemia: lo streaming.
Durante il «Festival della Vacca da Latte» hanno partecipato circa 300 bovine appartenenti alle razze Holstein, Red Holstein, Jersey e Bruna.
I giudici internazionali hanno assegnato i maggiori riconoscimenti nelle varie categorie di appartenenza; il titolo di campionessa assoluta è andato a Deghi Zenit, uno splendido esemplare di razza Bruna di proprietà dell’azienda agricola Quisti Farm di Quistini Davide di Bergamo.
Invece, per la razza Holstein il titolo di campionessa è andato a Castelverde Goldsun Laura dell’azienda agricola Quaini Giuseppe Castelverde Holstein di Cremona; per la razza Red Holstein il massimo riconoscimento è andato a Masoc Farm Absolute Vienna Red dell’allevamento Guthi di Sambugaro Filippo di Trento; mentre per la razza Jersey il titolo di campionessa è stato assegnato a C.M.E. Primero Sofy dell’azienda agricola Rinascente di Lovato R. e C. sas di Mantova.

Roberto Biloni, Presidente di CremonaFiere, ha dichiarato che il grande sforzo organizzativo e il coraggio messo in campo dalla fiera, dagli allevatori, dalle aziende e dalle istituzioni ha permesso di realizzare una rassegna online innovativa.

E ha aggiunto: “Siamo convinti che essa rappresenti il più importante baluardo a tutela di un patrimonio in cui tradizione e innovazione devono andare di pari passo a salvaguardia della prima e a valorizzazione della seconda, per contribuire a rendere gli allevamenti sempre più sostenibili e le numerose tematiche affrontate durante i convegni che si sono svolti dal 3 al 5
dicembre scorsi ne sono un esempio eloquente
“.