FLOROVIVAISMO, IN VIGORE IL NUOVO REGIME FITOSANITARIO

A decorrere dal 14 dicembre 2019 entrerà in vigore il nuovo regime fitosanitario nel rispetto dei Regolamenti (UE) 2016/2031 e 217/625. La nuova norma, che si basa sulla valutazione del rischio, introduce il Registro Ufficiale degli Operatori Professionali (RUOP), nel quale tutti gli operatori professionali saranno registrati con l’attribuzione di un numero unico nazionale assegnato dal Servizio Fitosanitario competente per territorio nel quale ricade la sede legale dell’operatore stesso. Inoltre tutte le piante (non solo quelle attualmente autorizzate) dovranno essere accompagnate dal passaporto – che è stato uniformato a livello europeo – sul quale va riportato anche il codice di tracciabilità, infatti gli operatori professionali dovranno disporsi di sistemi di tracciabilità per registrare tutti i dati che gli consentono di identificare il fornitore o l’acquirente di ogni unità movimentata, da conservare per tre anni. Le aziende professionali già iscritte al RUP della Lombardia, vengono automaticamente iscritte nel nuovo registro e possono emettere i passaporti con le nuove modalità di emissione. Regione Lombardia ha inviato alle aziende già iscritte al RUP una comunicazione contenente il nuovo numero di registrazione (ex RUP). Sono esonerati dall’iscrizione al RUOP gli operatori professionale che forniscono esclusivamente e direttamente agli utilizzatori finali piccoli quantitativi di piante, prodotti vegetali e altri oggetti (se la vendita è effettuata on-line o tramite contratti a distanza ci si deve iscrivere ed emettere passaporto). Per informazioni contattare gli uffici della Libera associazione agricoltori cremonesi.