Giornata Mondiale per la Sicurezza e la Salute sul Lavoro

In occasione della Giornata Mondiale per la Sicurezza e la Salute sul Lavoro che si celebra oggi, 28 aprile, Confagricoltura ribadisce il proprio impegno a fianco delle imprese agricole con i loro addetti per sviluppare una sempre migliore qualità del lavoro e, conseguentemente, delle produzioni.

A questo proposito, la Libera Associazione Agricoltori Cremonesi ha recentemente attivato un incarico finalizzato alla formazione e al supporto delle Aziende Agricole per la gestione degli adempimenti in materia di tutela della salute sui luoghi di lavoro, in materia di ambiente, sicurezza alimentare, veterinaria, l’area del biologico e di Op e Igp.

Le indicazione, fortemente utili allo svolgimento delle varie attività produttive, sono a disposizione dei soci: per maggiori info si prega di contattare per email l’indirizzo segreteria@liberacr.it

Secondo l’ultimo Report INAIL, nel 2020 si è registrata una significativa diminuzione del numero di denunce di infortuni in agricoltura, anche se il settore non ha smesso di produrre: 26.287 casi, rispetto ai 32.692 del 2019.

Riguardo alla pandemia, il Report sugli infortuni da Covid riporta che nel periodo di emergenza, sia per le caratteristiche del lavoro agricolo, con attività svolte prevalentemente all’aperto, sia per l’applicazione corretta delle norme e dei protocolli di prevenzione, le denunce di infortunio da covid-19 in agricoltura rappresentano appena lo 0,3% del totale.

In questo periodo di profondo cambiamento e anche di incertezze, fondamentale – ad avviso di Confagricoltura – è la formazione dei lavoratori, che vanno supportati nel percorso professionale. L’Organizzazione degli imprenditori agricoli infatti organizza corsi di aggiornamento sui temi della sicurezza sul lavoro per i propri addetti e operatori, promuovendo inoltre il welfare aziendale, che è il fiore all’occhiello in molte realtà rappresentate da Confagricoltura su tutto il territorio nazionale.

Celebrare questa Giornata mondiale – conclude la Confederazione – rappresenta quindi un momento di riflessione e di stimolo a continuare su questa strada che valorizza competenze e peculiarità di un settore chiamato ad affrontare importanti sfide per il Paese e per tutti i cittadini. 

Fonte: Confagricoltura