GSE: nuovo prezzo per immissione in rete energia da impianti fotovoltaici

In questi giorni il GSE sta inviando alle imprese proprietarie di impianti fotovoltaici, una comunicazione di inclusione alle disposizioni dell’art.15-bis DL 27 gennaio 2022 n.4 cd. “Decreto Sostegni ter”.

In sostanza il decreto stabilisce che, per gli impianti incentivati dal primo al quarto conto energia, per l’energia immessa in rete (energia fatturata) dal 1 febbraio al 31 dicembre 2022 verrà corrisposto un prezzo pari a 0,058 euro/kw, anziché il prezzo di mercato.

In particolare:

•             Per gli impianti con potenza inferiore a 200 kw in regime di ritiro dedicato (RID) l’eventuale conguaglio positivo o negativo verrà calcolato l’anno successivo

•             Per gli impianti con potenza superiore a 200 kw in regime di ritiro dedicato (RID), per i quali il prezzo dell’energia elettrica sino ad ora corrisposto è stato pari al prezzo di mercato, il recupero avverrà a partire dal mese di ottobre 2022 con modalità e tempistiche ancora da definire.

•             Per gli impianti in regime di scambio sul posto (SSP) l’eventuale conguaglio positivo o negativo verrà calcolato l’anno successivo.

Per quanto riguarda la dichiarazione sostitutiva redatta ai sensi 445/00 che il GSE richiede entro il 10 agosto, a nostro avviso non vi è obbligo di presentazione, in questo caso l’impianto si intenderà incluso nel meccanismo di compensazione.

Si precisa che gli impianti non incentivati o incentivati con il quinto conto energia o FER, non sono interessati dalla normativa.

Riguardo alle modalità di compensazione da parte del GSE, si è in attesa di ulteriori chiarimenti.