Il Ministro Patuanelli in Commissioni Agricoltura interviene su PNRR e nuova PAC

Fonte: Mipaaf

Il Ministro Stefano Patuanelli è intervenuto in audizione, nelle Commissioni riunite Agricoltura di Senato e Camera, in merito al percorso di attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) e alla definizione del Piano strategico nazionale (Psn) nell’ambito della nuova politica agricola comune (Pac).
Nell’occasione ha fatto il punto sullo stato di attuazione del PNRR e della nuova PAC, sottolineando come i due strumenti siano strettamente interconnessi, avendo entrambi l’obiettivo di sostenere il settore agroalimentare nei prossimi anni, in un processo di rafforzamento della sostenibilità economica, ambientale e sociale delle imprese.

Ha iniziato dalla PAC, che rappresenta la parte più consistente degli interventi, sia in termini di risorse che di complessità del processo di attuazione, ricordando che l’Italia ha a propria disposizione fino al 2027 oltre 50 miliardi di euro per lo sviluppo e il sostegno del comparto primario.

Il budget complessivo è composto da 40 miliardi di quota unionale e ulteriori 11 miliardi di cofinanziamento nazionale e regionale.

Gli importi sono annualmente così distribuiti:

– 3,6 miliardi per i pagamenti diretti;
– 323,9 milioni per l’Ocm vino;
– 250 milioni per l’Ocm ortofrutta; 
– 34,6 milioni per l’Ocm olio d’oliva;
– 5,2 milioni per l’Ocm miele. 
Per quel che riguarda lo sviluppo rurale la dotazione totale del settennio per l’Italia è pari a 9,7 miliardi di euro a cui si aggiungono 910 milioni di euro derivanti dal Fondo Next Generation UE.

Ha poi proseguito illustrando lo stato dell’arte del Piano Strategico Nazionale (PSN) nell’ambito della nuova Politica Agricola Comune (PAC) e il percorso di attuazione del PNRR.

Qui il testo del suo intervento.

Fonte: Mipaaf