InnovaInAzione, il futuro dei campi

Ismea ha organizzato un confronto tra istituzioni, aziende agricole e tecnici sul tema dell’innovazione applicata al settore agricolo

Durante il webinar “InnovaInAzione, casi di eccellenza per promuovere il cambiamento in agricoltura. Istituzioni, tecnici e aziende agricole a confronto sul tema dell’innovazione applicata” organizzato da Ismea, in collaborazione con l’Accademia dei Georgofili e il Mipaaf, e con il contributo di AgroNotizie sono emerse chiaramente le tre parole chiave per il settore agricolo del domani: Innovazione, tecnologia e pratica
Il convegno si è svolto su piattaforma online e ha visto la partecipazione di esperti, professori universitari, regioni e territori, associazioni e imprese.
L’incontro è stato suddiviso in tre sezioni: la prima rispondeva alla domanda: “Cos’è innovazione? Come si sviluppa e divulga?”, mentre la seconda parte prevedeva la presentazione di tre casi concreti di innovazione applicata da parte di tre giovani imprenditori agricoli. In conclusione, una tavola rotonda che ha visto la partecipazione di Regioni, ordini e albi professionali e organizzazioni sindacali.

In linea con quanto stabilito dalla Pac 2014-2020, che individua nell’innovazione il fattore indispensabile per spingere l’agricoltura verso le sfide del futuro, la promozione e il trasferimento della conoscenza e dell’innovazionenel settore agricolo, forestale e nelle zone rurali diventa una priorità per diminuire la distanza tra la ricerca e l’adozione di queste  nuove pratiche e tecnologie. È giusto quindi parlare di Agricoltura 4.0, ovvero, come spiegato da Andrea Bacchetti, Direttore dell’Osservatorio Smart AgriFood, “L’Adozione di tecnologie digitali, che rendono possibile la creazione di conoscenza e il supporto all’agricoltore nel processo decisionale relativo alla propria attività e al rapporto con altri soggetti della filiera, rompendo (almeno potenzialmente) i confini della singola impresa”.

A questo proposito il Ministero delle Politiche Agricole, d’intesa con le Regioni, ha inserito le attività di supporto, animazione e trasferimento dell’innovazione tra le attività della Rete rurale nazionale, affidando a Crea e Ismea la realizzazione del portale ‘Innovarurale’: uno strumento di scambio e diffusione di informazioni, un’opportunità per arricchire le proprie conoscenze e avviare confronti e incontri, per coinvolgere più soggetti del vasto sistema della conoscenza e dell’innovazione, condividere esperienze, mettere a disposizione soluzioni innovative e rendere disponibili competenze.
Il mercato dell’agricoltura 4.0 è pari al 5% di quello mondiale per un valore di 7,8 miliardi di dollari, e soltanto in Italia è balzato del 270% nel 2018 passando da 100 milioni del 2017 a 370 milioni, a cui si aggiunge un altro 22% nel 2019 arrivando così a 450 milioni. Le richieste principali delle aziende a questa nuova formula sono essenzialmente tre: sostenibilità, consapevolezza, e efficienza; maè necessario lavorare ancora sulle competenze degli operatori, sulle infrastrutture e sull’interoperabilità delle soluzioni.