La dipendenza dell’Europa dall’export di carne suina in Cina è in aumento

La Cina rappresenta il 62,3% delle esportazioni totali dell’UE di carne suina e prodotti derivati

Secondo i dati raccolti da DG Agri sulle esportazioni europee di prodotti a base di carne suina in Cina durante i primi 9 mesi di quest’anno, queste si attesterebbero a 2.429.711 tonnellate, ovvero il 62,3% del totale di prodotti a base di carne suina esportati dall’UE. Questo dato segna un aumento di quasi il 65% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Le esportazioni in Cina da gennaio a settembre superano già il valore delle esportazioni per tutto il 2019 (2.419.030 t).

Considerando tutte le destinazioni, in questi primi 9 mesi l’UE ha già esportato complessivamente 3.901.118 t, il 20,2% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Tra i paesi di destinazione dei prodotti europei, molto indietro alla Cina vi è il Giappone con 275.151 t (7,1% del totale), seguito da Hong Kong (166.550 t), Corea del Sud (150.015 t) e Filippine (104.769 t)

Principali destinazioni delle esportazioni di carne suina europea (gennaio-settembre 2020) (Fonte:333 a partire da dati della DG Agri).