Nuovo gruppo di esperti internazionali per affrontare l’emergenza e la diffusione di malattie zoonotiche

È nato un nuovo gruppo di esperti di One Health che fornirà consulenza a organizzazioni internazionali su come evitare che si inneschino e si diffondano future pandemie. Il comitato fornirà consulenza a quattro organizzazioni internazionali, l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (Fao), l’Organizzazione mondiale per la salute animale (Oie), il Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente (Unep) e l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), sullo sviluppo di un piano d’azione globale a lungo termine per comprendere meglio come appaiono e si diffondono le malattie che possono scatenare una pandemia come l’influenza aviaria, la Mers, Ebola, Zika e Covid.

Il gruppo di esperti svolgerà il suo ruolo nel quadro dell’approccio “One Health”, che riconosce la relazione tra salute umana, animale e ambientale, e sottolinea la necessità che gli specialisti in più settori si incontrino incaricati di affrontare le minacce per la salute e prevenire l’interruzione del sistemi agroalimentari. I primi passi chiave saranno analizzare sistematicamente le conoscenze scientifiche sui fattori che determinano la trasmissione di una malattia dagli animali all’uomo e viceversa, condurre una valutazione del rischio e sviluppare quadri di sorveglianza, identificare le lacune di capacità e concordare buone pratiche per prevenire e prepararsi a focolai di malattie zoonotiche.

Il Gruppo valuterà gli effetti dell’attività antropica sull’ambiente e sugli habitat della fauna e della flora selvatiche. Le aree critiche saranno la produzione e distribuzione alimentare; urbanizzazione e ammodernamento delle infrastrutture; viaggi e scambi internazionali; attività che portano alla perdita di biodiversità e cambiamenti climatici e attività che esercitano una maggiore pressione sulla base delle risorse naturali, il che può portare alla comparsa di malattie zoonotiche. Guiderà lo sviluppo di un nuovo programma di ricerca dinamico e formulando raccomandazioni concrete per l’azione a livello globale, regionale, nazionale e locale.