Fitosanitari: Commissione UE, deciso il ritiro del fungicida Mancozeb dal mercato UE

La Commissione Europea rende noto di aver deciso il ritiro del fungicida Mancozeb, principio attivo presente in molti pesticidi e diffuso in agricoltura, dal mercato dell’UE nell’ambito dell’impegno dell’Unione per rendere i sistemi alimentari più sostenibili e per proteggere i cittadini dalle sostanze nocive.

La decisione, approvata in ottobre, segue la valutazione dell’Agenzia europea per la sicurezza alimentare (Efsa), che ha confermato rischi per la salute, in particolare sulla riproduzione e per l’ambiente. Il Mancozeb, utilizzato per contrastare la resistenza ai pesticidi nei funghi e in altri parassiti delle piante, è anche un interferente endocrino. Ora gli Stati membri dovranno revocare le autorizzazioni per tutti i prodotti fitosanitari contenenti la sostanza entro giugno.

Stella Kyriakides, Commissaria per la Salute e la Sicurezza Alimentare, ha dichiarato: “La protezione dei cittadini e dell’ambiente dalle sostanze chimiche pericolose è una priorità per la Commissione Europea e ridurre la dipendenza dai pesticidi chimici è un pilastro fondamentale della strategia “Farm to Fork”.

Andrea Michele Tiso, Presidente Nazionale della Confederazione degli Agricoltori Confeuro, ha affermato come finalmente l’Europa dica addio a uno dei pesticidi più discussi e pericolosi per la salute e l’ambiente, mostrando il coraggio e la risolutezza indispensabili per l’affermazione di un’agricoltura sostenibile. Il Mancozeb è stato utilizzato a partire dagli anni 40 e la sua tossicità, in particolare per il sistema riproduttivo e l’ambiente, era un fatto noto. La Commissione, ha aggiunto Tiso, ha mostrato la volontà politica per dire l’ultima parola sulla questione, cambiando il volto dell’agricoltura e resistere alle pressioni dell’agroindustria.