PSR Lombardia, aperti i bandi per investimenti materiali per le aziende e per gli agriturismi

La Direzione Generale Agricoltura, Alimentazione e Sistemi Verdi, con decreto n. 15235 del 10 novembre 2021, ha approvato le disposizioni attuative per la presentazione delle domande relative all’Operazione 4.1.01: “Incentivi per investimenti per la redditività, competitività e sostenibilità delle aziende agricole” del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 della Lombardia, con una dotazione finanziaria complessiva di € 70.000.000,00.

Si tratta di concessione di contributi alle imprese agricole per opere e/o impianti e/o nuove apparecchiature e strumentazioni informatiche direttamente connesse agli investimenti finanziati, con l’obiettivo di stimolare la competitività, garantire la gestione sostenibile delle risorse naturali e contribuire alle azioni per il clima.

Il contributo, per le aziende di pianura è del 35% o del 45% per impresa condotta da giovane agricoltore. La procedura è valutativa a graduatoria come per le precedenti edizioni.

Il massimo della spesa ammissibile per domanda, è pari a 2 milioni di euro. I progetti saranno ripartiti su 3 graduatorie differenti: montagna, comparto zootecnico, comparto vegetale, in modo da garantire alle diverse filiere l’accesso ai fondi europei di questa importante misura. Per tali progetti è necessaria la cantierabilità immediata, che dovrà essere dimostrata all’atto della domanda, anche in caso di SCIA che, pertanto, dovrà prevedere un inizio lavori differito.

Le domande si possono presentare tramite Sisco dal 19 novembre 2021 al 31 marzo 2022.

Con D.d.s. n. 14864 del 4 novembre sono state approvate le disposizioni attuative per la presentazione delle domande relative al terzo bando dell’Operazione 6.4.01 “Sostegno alla realizzazione e allo sviluppo di attività agrituristiche” del Programma di Sviluppo Rurale 2014/2020 della Lombardia, con una dotazione finanziaria pari a 8.000.000,00 di euro, incrementato da altre risorse che si rendessero disponibili.

I contributi sono destinati alla valorizzazione dell’attività agrituristica:

– ristrutturazione, restauro o risanamento conservativo di fabbricati aziendali esistenti da destinare ad uso agrituristico.

– acquisto di attrezzature necessarie a garantire il distanziamento e la sanificazione dei locali utilizzati per l’attività agrituristica. Nonchè l’acquisto di tensostrutture per attività all’aperto.

– acquisto di attrezzature funzionali all’attività agrituristica, come abbattitori, frigoriferi o forni.

Il contributo, per le aziende di pianura è del 35% o del 45% per impresa condotta da giovane agricoltore, in regime di de minimis. La procedura è valutativa a graduatoria come per le precedenti edizioni, con priorità per le aziende di collina e di montagna.

Per accedere alla misura si deve essere in possesso del Certificato di connessione in corso di validità ed aggiornato relativamente al servizio ed al fabbricato oggetto di richiesta di finanziamento. Le domande si possono presentare tramite Sisco dall’11 novembre 2021 all’11 febbraio 2022 ore 12,00.

I bandi sono scaricabili dal sito di Regione Lombardia: https://bit.ly/31VvIZ0