RECOVERY FUND AGRICOLTURA LOMBARDA: LE PRIORITÀ

Gli interventi da realizzare col Recovery Fund sono stati argomento di discussione tra l’assessore della Regione Lombardia all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi Verdi Fabio Rolfi e i rappresentanti del mondo agricolo.

L’Assessore ha asserito che il mondo agricolo lombardo è compatto e che per ottenere i fondi del Recovery Fund per l’agricoltura della Lombardia è necessario avere progetti concreti, innovativi e soprattutto velocemente attuabili. Per questo la Regione punta sulla realizzazione di un impianto di polverizzazione di latte o siero a servizio della filiera e della rete di caseifici. Si vuole aumentare la capacità di assorbimento della materia prima e rendere il settore più resiliente alle crisi di mercato.

L’obiettivo è diversificare gli sbocchi di mercato del comparto lattiero caseario italiano con la produzione di polvere di latte 100% italiana da destinare alla industria alimentare. Con il siero di latte in polvere si possono anche penetrare mercati ora totalmente in mano ai competitor esteri. Per esempio i prodotti per l’infanzia, il settore farmaceutico, la nutrizione medica e quella sportiva.

Sette aree di intervento

Sono sette le linee di intervento strategiche concordate, tra queste, polverizzatore, biogas e biometano, filiera sostenibile bosco-legno-energia, agricoltura 4.0, risanamento dei laghi. Compresi anche interventi per le riserve naturali e il miglioramento delle infrastrutture irrigue

Agricoltura del futuro

La Lombardia è pronta per pensare a un’agricoltura del futuro sempre più green, attenta alla razionalizzazione delle risorse e alla redditività delle aziende, andando incontro alle richieste del mercato e alle esigenze dei consumatori.

Innovazione e collaborazione

Le aree di intervento a cui si sta lavorando mirano a realizzare progetti in grado di rappresentare un rilancio serio di intere filiere, puntando sull’innovazione nelle realtà aziendali.