Regione Lombardia, oltre 58 milioni per pratiche agricole green

Regione Lombardia, nell’ambito del Programma di sviluppo rurale, ha attivato due bandi da 58,5 milioni di euro totali dedicati a pratiche agricole green, a basso impatto ambientale. Uno da 44,5 milioni per i pagamenti agro climatico ambientali e il secondo da 14 milioni per l’agricoltura biologica.

Pratiche agricole a basso impatto ambientale

Il bando da 44,5 milioni propone agli agricoltori lombardi incentivi per l’introduzione e il mantenimento di pratiche agricole a basso impatto ambientale, attraverso modelli produttivi più attenti a un uso sostenibile delle risorse, anche nell’ottica della conservazione di biodiversità animale e vegetale. Rientrano in questa misura:

  • le produzioni agricole integrate;
  • l’avvicendamento con leguminose foraggere;
  • la conservazione della biodiversità nelle risaie;
  • il mantenimento delle zone umide e delle fasce boscate;
  • la salvaguardia dei canneti;
  • l’uso di tecniche di distribuzione degli effluenti da allevamento a bassa emissività;
  • la salvaguardia di razze animali e varietà vegetali a rischio di scomparsa.

Rispetto agli anni precedenti l’assessore Fabio Rolfi ha comunicato di aver voluto ampliare la platea per le adesioni. Sulle produzioni agricole integrate sono state ammesse al premio seminativi e colture foraggere, mentre tra le tecniche di distribuzione degli effluenti di allevamento è prevista la possibilità di utilizzare la fertirrigazione in copertura. È stata data possibilità di aderire anche alle imprese agricole non zootecniche che utilizzano gli effluenti di allevamento.

Il bando per il biologico

Il bando sull’agricoltura biologica prevede la possibilità di adesione anche da parte di nuovi operatori biologici. La finestra per presentare le domande sarà aperta quindi fino al 16 maggio.

Fonte: Regione Lombardia