Rolfi inaugura a Canneto sull’Oglio i nuovi uffici del Servizio fitosanitario regionale

Sono stati inaugurati, dall’assessore regionale all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi, Fabio Rolfi, a Canneto sull’Oglio (Mantova), i nuovi uffici del servizio fitosanitario regionale. L’ufficio di Canneto, che è stato infrastrutturato con reti tecnologiche regionali, ospita 4 Ispettori fitosanitari.

Il Distretto vivaistico Canneto, nel cuore di una delle zone più importanti del vivaismo europeo, conta 150 vivai per un totale di 1.500 ettari e 3.750.000 piante in produzione. Ogni anno vengono effettuate 120 spedizioni da 40.000 piante verso l’estero.

“Vogliamo proteggere le piante lombarde – ha sottolineato Rolfi – promuovendo il commercio sicuro. Il fitosanitario è una delle sfide principali per il futuro dell’agricoltura. Insetti alieni, infatti, stanno portando danni enormi a tutto il comparto. Per questo abbiamo voluto un presidio nella zona di Canneto, uno dei distretti vivaistici più importanti d’Europa”.

I numeri del servizio: 92 unità effettive

Il complesso delle forze in campo per la gestione fitosanitaria in Lombardia, ha sottolineato Rolfi, ammonta a 92 unità effettive. L’obiettivo è ridurre la diffusione degli organismi nocivi e minimizzarne gli impatti sulla sicurezza alimentare. Nonché sul commercio, la crescita economica e l’ambiente.

Piano fitosanitario triennale regionale

Nelle scorse settimane è stato approvato un Piano triennale fitosanitario da 6,4 milioni di euro. E la Regione Lombardia ha quindi assunto 20 nuovi funzionari che assumeranno il ruolo di Ispettori per potenziare il servizio.