Servizio civile con il patronato ENAPA di Confagricoltura

Locandina-scaled.jpg

Saranno 104 i giovani tra i 18 e i 28 anni che avranno l’opportunità di avere un‘esperienza di lavoro negli ambiti dell’assistenza e tutela dei diritti dei cittadini (anziani, immigrati, disoccupati, persone con handicap) e dell’educazione e informazione sui diritti sociali, grazie ai progetti di servizio civile.

Ne dà notizia l’ENAPA, il Patronato di Confagricoltura, che per la prima volta impiegherà i giovani volontari nei suoi 240 uffici dislocati su tutto il territorio nazionale.

La conferma è arrivata dal Dipartimento per le Politiche giovanili e il Servizio Civile Universale (SCU), che ha approvato e finanziato 6 progetti, attivi in 16 regioni.

I giovani, per un anno, saranno impegnati per la “difesa della Patria”, come ricorda l’art. 52 della Costituzione. Un periodo importante – sottolinea il Patronato di Confagricoltura – di crescita personale e lavorativa. L’esperienza prevede indicativamente 25 ore su 5 giorni settimanali e un compenso mensile netto di 440 euro.

Oltre a valere per i concorsi pubblici, il periodo di Servizio Civile, al termine dell’esperienza, prevede un orientamento/tutoraggio verso il mondo del lavoro.

Per candidarsi – ricorda l’ENAPA – occorre essere cittadini italiani residenti in Italia o all’estero, o cittadini di Paesi extra UE regolarmente soggiornanti in Italia. Le candidature dovranno essere inviate esclusivamente online, attraverso la piattaforma DOL – Domanda On Line – raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it, accedendo esclusivamente con SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale.