SLOW FOOD: LA PAC DEMOLISCE IL GREEN DEAL, MA COGECA RISPONDE

Secondo quanto dichiarato da Slow Food, il Parlamento Europeo, confermando in seduta plenaria la proposta di riforma della PAC della Commissione Europea, ha decretato la sconfitta per la biodiversità, il clima e gli agricoltori virtuosi. Secondo l’organizzazione il voto, caratterizzato da caos e frammentazione politica, ha cancellato ogni relazione coerente tra politica agricola europea e il Green Deal, mettendo una pietra tombale sull’avvio di una vera transizione ecologica delle filiere agricole e zootecniche in Europa.

Secondo le Associazioni riunite nella coalizione italiana Cambiamo Agricoltura iparlamentari europei non hanno avuto il coraggio di rigettare una proposta che non è in linea con il Green Deal europeo, nonostante la mobilitazione di migliaia di giovani e cittadini di tutta Europa. La proposta ora passerà alla discussione nel “Trilogo” (Commissione, Parlamento e Consiglio Ue).

Secondo l’organizzazione, la Commissione di Ursula Gertrud Von der Leyen si trova ora in una situazione difficile perché un terzo del bilancio dell’Unione 2021-2027 rischia di essere sprecato a causa di una politica agricola insostenibile, totalmente in contrasto con il Green Deal e che conferma vecchie logiche, privilegi e interessi delle grandi corporazioni agricole. Per evitare il fallimento delle sue due Strategie “Farm to Fork” e “Biodiversità 2030” dovrà intraprendere un’azione forte e decisa nell’ambito del negoziato del “Trilogo”, ponendo sul tavolo la totale incompatibilità di questa Pac con gli impegni assunti per l’ambiente, il clima e la biodiversità.

Per far si che la Commissione guidata da Ursula Gertrud Von der Leyen metta in discussione il voto parlamentare c’è bisogno di una forte reazione da parte di tutti i cittadini. Noi non ci tireremo indietro ed insieme alla coalizione Cambiamo Agricoltura continueremo a fare pressione sulle istituzioni ed a coinvolgere i produttori. Non arrendiamoci” dichiara Slow Food.

A quanto dichiarato dalla coalizione Cambiamo Agricoltura, COPA-COGEGA ha risposto con un comunicato dove evidenzia tutti gli sforzi messi in atto dagli agricoltori in nome della sostenibilità, e aggiunge “Nonostante le critiche, le difficoltà dovute al cambiamento climatico, il basso reddito, i gravi impatti del Covid-19 e le conseguenze del prossimo accordo sulla Brexit, in fin dei conti la realtà è che gli agricoltori fanno sempre più sforzi. Continueremo a difendere con determinazione una transizione che concili la produzione agricola e la conservazione dell’ambiente per milioni di agricoltori dell’UE”

Leggi il comunicato completo qui.

FONTE: SLOW FOOD