Suini: il progetto Pigweb per la ricerca suinicola di alta qualità

Ad oggi, la ricerca sui suini in Europa è frammentata. Sebbene le infrastrutture di ricerca possano svolgere un ruolo fondamentale per raggiungere gli obiettivi del Green Deal europeo e sostenere la sua strategia “Dal produttore al consumatore”, queste non sempre sono accessibili ai ricercatori.

Il progetto Pigweb, finanziato dall’UE, ha avviato uno sforzo coordinato per costruire un’infrastruttura europea per la ricerca sui suini. Attraverso il suo programma di accesso transnazionale (TNA), Pigweb garantisce ai ricercatori esterni accademici e privati il libero accesso alle strutture di ricerca suinicola di alto livello in Europa, contribuendone a rafforzare la comunità. I ricercatori hanno accesso a diverse razze e linee di suini, nonché a mangimifici, stalle, calorimetri, gabbie metaboliche, mattatoi, scanner, sistemi di registrazione e laboratori in 28 impianti di ricerca sperimentale.

L’obiettivo è affrontare le questioni industriali relative al benessere degli animali, all’impatto ambientale, all’utilizzo delle risorse e alla qualità della produzione e dei prodotti. Il progetto prevede tre inviti a presentare proposte di ricerca di accesso transnazionale, il primo dei quali è stato avviato nel settembre 2021.

Delle 20 proposte presentate nel primo invito, sette hanno superato il processo di selezione a due fasi. In tutto verranno impiegati 10 impianti TNA per questi progetti, la maggior parte dei quali ne utilizzerà solo uno, mentre due progetti combineranno le competenze di due o tre impianti. Gli utenti TNA del primo invito, tre uomini e quattro donne, provengono da Belgio, Francia, Serbia, Slovenia e Regno Unito. Tre di loro lavorano in un’azienda privata, mentre gli altri tre presso un’università e uno in un istituto di ricerca. Il comunicato stampa pubblicato su «pig333.com» ci informa che i progetti selezionati di accesso transnazionale verteranno sul benessere dei suini, sulla produzione di latte e sulla sopravvivenza dei suinetti, sugli acidi grassi a catena media, sul fabbisogno di aminoacidi per i suinetti, sui livelli di proteina grezza nelle diete delle scrofe, sui prodotti alimentari precedenti e sulla castrazione. I progetti si svolgeranno da luglio 2022 a dicembre 2023. Secondo il comunicato stampa, gli utenti TNA dovrebbero valorizzare i loro risultati il prima possibile, in attesa della protezione della proprietà intellettuale. Il secondo invito TNA è stato lanciato il 1° settembre 2022. Le parti interessate dovranno passare attraverso un processo di candidatura che consta di due fasi. La scadenza per le candidature alla prima fase è il 1° dicembre 2022. Dopo l’annuncio dell’esito della prima fase di selezione il 22 dicembre, i candidati selezionati avranno tempo fino al 31 marzo 2023 per presentare la loro candidatura per la seconda fase, i cui esiti saranno annunciati dopo 2 mesi, il 26 maggio. Per assistere i candidati al programma di accesso transnazionale vengono forniti un manuale procedurale e uno strumento di presentazione e selezione online. Il terzo invito a presentare proposte di accesso transnazionale sarà lanciato nel settembre 2023.

FONTE: www.3tre3.it