Unicredit, Accordo Quadro “Caro materie prime” Nuove linee di credito a breve termine per imprese agricole

UniCredit ha deciso di stanziare un plafond di 1 miliardo di euro per dare nuova e immediata liquidità alle imprese agricole in questo difficile momento. La banca con la stesura di un Accordo Quadro “Caro materie prime” riservato alle associazioni di categoria di imprese agricole, ancora in approvazione, mette infatti a disposizione delle aziende della filiera agricola italiana nuove linee di credito a breve termine, il cosiddetto finanziamento “conduzione”, della durata di 12 mesi con rimborso bullet o 18 mesi con rimborso amortizing, anche con la garanzia diretta del Fondo di Garanzia per le Pmi. Il comparto agricolo italiano, già impattato dall’aggravio dei costi dell’approvvigionamento energetico, si trova infatti ora ad affrontare ulteriori aumenti dei costi produttivi legati al complicato contesto internazionale.

Per accompagnare e promuovere i percorsi di digitalizzazione delle PMI italiane UniCredit ha inoltre deciso di rafforzare la collaborazione con Microsoft Italia rilanciando il loro progetto “Together4Digital, un innovativo piano strutturato per sostenere e formare le imprese, fornendo loro competenze, tecnologia, strumenti per una crescita sostenibile, digitale e finanziaria. In linea con l’agenda PNRR, si propone di affiancare le imprese nei loro piani di trasformazione digitale con interventi mirati e strumenti specifici a più livelli: 1) Valutazione dell’investimento digitale dal punto di vista finanziario, con analisi dei ritorni per l’impresa in termini di nuovi flussi di cassa generati, e sostegno finanziario dello stesso; 2) Offerta di percorsi di formazione a cura della Banking Academy di UniCredit realizzati a valle di assesment effettuati dalle imprese su una piattaforma ad hoc di Var Group; 3) Proposta di soluzioni digitali tarate sui bisogni e le caratteristiche delle imprese per supportarne la crescita sostenibile.